Fiorenzuola e Carpaneto, tre contagiati. A Caorso quote mensa e doposcuola ridotte del 30%

Lo fanno sapere i sindaci dei due Comuni: «Sono riconducibili al focolaio di Codogno» dice Gandolfi. Arfani: «Dal Comune ancora più impegno, ancora più attenzione»

Foto di repertorio

Due persone positive al coronavirus a Fiorenzuola e una a Carpaneto. Lo fanno sapere i rispettivi sindaci dei due comuni, Romeo Gandolfi e Andrea Arfani. «Sono riconducibili al focolaio di Codogno» tiene a precisare il primo cittadino del capoluogo della Valdarda e, stando ad alcune indiscrezioni, sarebbero amici di una coppia, marito e moglie, che ora si trovano a Tenerife ed entrambi risultati positivi a “Covid-19”. Le due famiglie potrebbero essersi incontrate prima della partenza per l’isola delle Canarie dei due fiorenzuolani, ma Ausl sta ricostruendo i loro contatti e movimenti prima per sottoporre a tampone gli eventuali sintomatici. Per quanto riguarda gli ultimi due casi accertati, una persona sarebbe ricoverata in ospedale e l'altra in isolamento a casa.

A Fiorenzuola davanti al nosocomio, dove nei giorni scorsi è stato allestito un presidio medico avanzato, c’è chi entra ed esce con la mascherina a protezione delle vie aeree. Presidi ultimati già da alcuni giorni in alcune delle farmacie del paese. Non sembrano esserci grossi timori tra le famiglie con bambini che frequentano l’Istituto Comprensivo, come spiega la preside Claudia Pavesi: «I docenti e la dirigenza cercano di mantenere un contatto con i genitori e gli studenti per fornire il materiale didattico ma anche e soprattutto rassicurazioni». Rassicurazioni che vuol fare arrivare ai suoi concittadini anche il sindaco Gandolfi riportando sul suo profilo le dichiarazioni del presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza, Augusto Pagani: “Meno temibile dell’influenza, importante contenere il contagio, ma senza allarmismi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Positiva al test del coronavirus anche una persona residente a Carpaneto che ora «si trova in isolamento presso il proprio domicilio» - fa sapere il sindaco. «Sta bene, ed è questa la cosa più importante, siamo vicini a lei e siamo sicuri si rimetterà prestissimo», scrive Arfani su Facebook aggiungendo che a Carpaneto «non cambia niente rispetto a prima, non c'è più preoccupazione, non ce n'è meno. Abbiamo visto che le misure (purtroppo) servono, perché le situazioni si verificano ovunque. Quindi, ancora più impegno, ancora più attenzione». Intanto a Caorso il sindaco Roberta Battaglia e la sua Giunta hanno deliberato la riduzione del trenta per cento di tutte le quote del mese di febbraio per il servizio mensa, doposcuola e per il centro educativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento