Rapinata con lo spray al peperoncino dal finto tecnico dell'acqua

Grave episodio alla Veggioletta: una donna è stata aggredita da un uomo che aveva chiesto di entrare per controllare i contatori. Indagano i carabinieri

(Repertorio)

Una donna rapinata con violenza da un malvivente che si era qualificato come addetto al controllo dei contatori. E' un episodio grave quello accaduto alla Veggioletta: la donna è stata aggredita con uno spray al peperoncino e derubata di una collana e di alcune centinaia di euro che aveva in casa. Ora sul fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio è accaduto l'altro giorno, di mattina, quando un uomo con un berretto e una giacca da lavoro si è presentato alla porta di una donna piacentina. Dicendo di essere stato incaricato per la verifica dei contatori dell'acqua, ha chiesto di entrare in casa ma la donna non gli ha aperto la porta. Con un'altra scusa il malvivente ha convinto la vittima a uscire un attimo dall'appartamento. A questo punto è scattata l'aggressione: dopo averla colpita e spinta a terra le ha spruzzato in faccia uno spray al peperoncino per strapparle dal collo una collana. Mentre la donna era a terra dolorante, l'uomo è entrato nell'appartamento facendo sparire alcune centinaia di euro e altri oggetti preziosi che erano in casa.
Sul posto sono subito arrivati i carabinieri, ma il rapinatore era già fuggito senza lasciare traccia. La sua descrizione è stata subito diramata anche alle pattuglie della questura di Piacenza, ma le ricerche in tutta la zona da parte delle forze dell'ordine non hanno purtroppo dato risultato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento