Due etti e mezzo di cocaina in auto, 25enne e 60enne restano in carcere

Restano in carcere il 60enne sardo e il 25enne albanese che venerdì scorso erano stati bloccati in auto con due etti e mezzo di cocaina alla rotonda di piazzale Milano

La droga sequestrata dai carabinieri

Restano in carcere il 60enne sardo e il 25enne albanese che venerdì scorso erano stati bloccati i in auto con due etti e mezzo di cocaina. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari, Giuseppe Bersani, al termine, il 30 gennaio, dell’interrogatorio di convalida dell’arresto. L’albanese è difeso dall’avvocato  Andrea Sagner. Il 60enne sardo, che si è avvalso della facoltà di non rispondere, è assistito dall’avvocato Giandanese Nigra. Il legale aveva chiesto per lui gli arresti domiciliari, perché invalido al 100%. Mancando la documentazione che lo attestasse, il giudice ha disposto il carcere anche per lui. Il 27 gennaio i carabinieri della stazione di Rivergaro, in città per aiutare i colleghi di Piacenza nel controllo del territorio, stavano effettuando un normale posto di controllo ai Pontieri quando avevano visto un'Opel Astra con due persone a bordo arrivare dal ponte e imboccare contromano la rotonda. Li avevano fermati e perquisiti. In auto c'erano dosi di cocaina e nel vano luci due "sassi" sempre di polvere bianca pura al 98% che avrebbe fruttato al dettaglio circa 50mila euro. I due erano stati arrestati con l'accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Dall'inferno del Covid al ritorno a casa, ecco i vigili del fuoco che hanno vinto il virus

  • Vince il Covid e torna a casa nel giorno del compleanno del figlio: «Papà, sei un guerriero»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento