Duecento chili di carne e alimenti scaduti e senza etichetta, blitz del Nas nel Piacentino

In una macelleria del Piacentino i carabinieri del Nucleo per la Tutela della Salute hanno sequestrato 177 chilogrammi di carni e prodotti di gastronomia senza alcuna indicazione sulla loro provenienza, in parte scaduti e stoccati in locali con gravi carenze igieniche

(gisimage)

Alimenti scaduti o ammuffiti, ragnatele e blatte nei luoghi in cui viene conservato il cibo: da nord a sud Italia, nel corso delle festività natalizie appena trascorse, i carabinieri del Nas hanno intensificato i controlli sulla sicurezza alimentare. Nella provincia di Imperia è stata sospesa l'attività di un panificio, dove sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali, tali da non garantire la sicurezza dei prodotti da forno.  In una macelleria del Piacentino, i carabinieri del Nucleo per la Tutela della Salute hanno sequestrato 177 chilogrammi di carni e prodotti di gastronomia senza alcuna indicazione sulla loro provenienza e in parte scaduti. Inoltre tale alimenti erano stoccati in locali con gravi carenze igieniche, con sporco diffuso, umidità sulle pareti e vistose ragnatele. I militari del Nas di Palermo, in un ristorante del capoluogo siciliano, hanno sequestro invece un intero congelatore di alimenti in cattivo stato di conservazione e denunciato il responsabile dell'attività. Vicino Perugia, infine, i sigilli sono stati messi a un esercizio di ristorazione a causa di gravi carenze igienico-sanitarie dovute a presenza di sporcizia, ragnatele e blatte. Inoltre all'interno di un frigorifero sono stati trovati 10 chili di pane invaso da muffe. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento