E' ai domiciliari ma evade per giocare a pallone, 20enne arrestato

E' ai domiciliari ma la passione del calcio lo fa evadere, e arrestare. Nei guai un 20enne ecuadoriano di Travo. Il giovane, con alcuni precedenti alle spalle, è ai domiciliari in attesa del processo che lo vede imputato per spaccio

E' ai domiciliari ma la passione del calcio lo fa evadere, e arrestare. Nei guai un 20enne ecuadoriano di Travo. Il giovane, con alcuni precedenti alle spalle, è ai domiciliari in attesa del processo che lo vede imputato per spaccio: poco tempo fa i carabinieri lo avevano arrestato in città con 20 grammi di hascisc. Nel pomeriggio del 19 marzo i militari, durante il consueto controllo non lo hanno trovato a casa. Poco dopo lo hanno sorpreso mentre giocava a pallone con alcuni amici. Il 20enne è stato quindi arrestato per evasione. Difeso dall'avvocato Emanuele Solari, è comparso nella mattinata del 20 marzo in tribunale per la direttissima davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. Il giudice ha disposto i domiciliari, il processo è stato rinviato a luglio. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      «Subì abusi dai parenti da bambina, ma ha sempre difeso i figli»

    • Fiorenzuola

      Monticelli, rubano biciclette da una casa: ripresi dalle telecamere

    • Politica

      La piscina da 33 metri divide ancora il consiglio comunale

    • Cronaca

      Bastione San Sisto riprende vita con un investimento privato da 250mila euro

    I più letti della settimana

    • Sfondano una porta ed entrano con l'auto nel centro commerciale

    • Morfasso, incendio nella notte: cascinale distrutto dalle fiamme

    • Le rubano le chiavi mentre pranza al ristorante e le svaligiano casa

    • Trova la ruota dell'auto a terra, ma è un trucco dei ladri. Anziano derubato nel parcheggio

    • Investita mentre passeggia sul Corso, ferita una donna

    • Addio a Giacomo Vaciago, economista e sindaco di Piacenza

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento