Spaccata nella notte, razzia di telefonini da Mediaworld

Colpo da film al Galassia: i ladri hanno bloccato tutte le vie di accesso al centro commerciale per fermare la polizia. Con un'auto rubata hanno abbattuto un ingresso del negozio, poi sono fuggiti gettandosi in tangenziale attraverso i campi

Polizia e carabinieri sul posto

Un colpo da veri professionisti del crimine portato a segno grazie a un piano preparato nei minimi particolari: bloccare l'arrivo di polizia e carabinieri, e garantirsi un piano di fuga perfetto. E' così che hanno agito i ladri che nella notte di sabato 30 giugno, dopo aver sfondato una porta laterale con un'auto rubata, hanno ripulito gli scaffali del reparto di telefonia di Mediaworld, portando via smartphone ancora inscatolati per un valore di decine di migliaia di euro. Una banda precisa e ben organizzata, che ha addirittura chiuso ogni accesso alla zona utilizzando delle manichette antincendio tirate da un lato all'alto della carreggiata. Per seminare la polizia e i carabinieri hanno usato la polvere di un estintore come diversivo, e infine si sono gettati in tangenziale attraverso i campi, facendo perdere le tracce. Sul posto sono intervenute anche una pattuglia della guardia di finanza e le unità dell'Ivri, mentre la polizia scientifica si è occupata dei rilievi, e gli agenti della squadra mobile delle indagini.

I ladri hanno agito intorno alle 3,30. Alcuni testimoni che abitano in zona hanno chiamato il 113 parlando di quattro auto con a bordo almeno due persone ciascuna. Per prima cosa hanno sbarrato tutte le strade di accesso al centro commerciale Galassia legando da lato a lato di ogni strada delle manichette antincendio, un materiale molto resistente, per impedire alle pattuglie di arrivare sul posto: in questo modo hanno chiuso l'accesso di fianco all'Uci Cinema, quello fra via Gorgni e via Goitre, e quello di via Bubba. Poi hanno utilizzato come ariete un Suv (quasi certamente rubato e al quale sarebbero state cambiate le targhe) per abbattere una porta secondaria laterale (un'uscita di sicurezza) del negozio Mediaworld. Hanno agito incappucciati e vestiti di nero: una volta penetrati si sono diretti subito nella vicina area dei telefoni cellulari e hanno spaccato le vetrinette, portando via le confezioni degli smartphone ancora nuove sotto gli espositori. Poi sono usciti e sono saliti a bordo di tre auto di grossa cilindrata (Audi e Bmw) e hanno imboccato a tutta velocità via Goitre in direzione di via Bubba e del canile. Nel frattempo, oltre alle chiamate dei residenti, era anche scattato l'allarme collegato all'Ivri: volanti della polizia e radiomobile dei carabinieri sono arrivati insieme alle pattuglie dell'istituto di vigilanza, e la polizia si è gettata all'inseguimento mentre i carabinieri hanno aggirato la zona per chiudere eventuali vie di fuga. I ladri però hanno utilizzato un estintore per fare una scia di fumo dietro a sé e creare così un diversivo. Le auto dei malviventi, una volta raggiunto il canile, hanno imboccato a tutta velocità una strada sterrata arrivando sul bordo della tangenziale nella zona della Farnesiana. Qui, senza esitare, si sono gettati lungo la scarpata e sono entrati in tangenziale facendo perdere le loro tracce in direzione dell'autostrada.

Guarda il video

Schermata 2018-06-30 alle 06.26.49-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento