Incastrati dalle mutande di Superman, presi due ladri in via Venti

Incastrati da un paio di mutande di Superman. Due ladri sudamericani sono stati arrestati in via Venti Settembre dalla polizia dopo aver colpito in un paio di negozi di abbigliamento. Si tratta di un cubano di 32 anni e di una ecuadoriana coetanea

La borsa schermata usata dai ladri

Incastrati da un paio di mutande di Superman. Due ladri sudamericani sono stati arrestati ieri mattina in via Venti Settembre dalla polizia dopo aver colpito in un paio di negozi di abbigliamento. SI tratta di un cubano di 32 anni e di una ecuadoriana coetanea che hanno rubato un giubbotto da Pimkie e della biancheria intima (con il marchio di Superman) da Yamamay. Hanno utilizzato una borsa schermata a regola d'arte con la carta stagnola in modo da non far scattare il sistema antitaccheggio. Questa mattina verranno processati per direttissima. Ad accorgersi della loro presenza sospetta è stato per primo il titolare di Oysho in via Venti.

I due stranieri sono entrati intorno alle 11 e hanno iniziato ad aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali. Poi sono usciti, ma quando dopo pochi minuti è passato un poliziotto di quartiere, il titolare del negozio gli ha segnalato i due sospetti con la borsa nera. La coppia nel frattempo era riuscita a fare un giro anche da Pimkie e da Yamamay. Proprio all'uscita del negozio di abbigliamento sono stati individuati dall'agente della questura che li ha fermati e ha chiamato in supporto i colleghi della volante.

I due sudamericani sono stati accompagnati in questura. Con sé avevano una borsa dentro la quale avevano nascosto un giubbotto, rubato da Pimkie, e della biancheria intima da uomo marchiata Superman, rubata invece da Yamamay. Grazie alla borsa schermata erano riusciti a non far scattare l'antitaccheggio. I due verranno processati questa mattina per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento