Garage trasformato in una centrale di spaccio: blitz delle volanti, quattro arresti

Blitz delle volanti della polizia sotto il cavalcavia in via Nino Bixio nel pomeriggio del 16 maggio. Gli agenti hanno fatto irruzione nel cortile di un caseggiato abbandonato trovando quattro marocchini che confezionavano dosi di cocaina nascosti in un garage

Un momento del blitz (foto Gatti)

Blitz della squadra volanti sotto il cavalcavia in via Nino Bixio nel pomeriggio del 16 maggio. I poliziotti hanno fatto irruzione nel cortile di un caseggiato abbandonato vicino all'argine e hanno sorpreso in un garage quattro marocchini mentre stavano confezionando dosi di cocaina. Alla vista degli agenti hanno provato a scappare ma sono stati immediatamente bloccati e caricati sulle volanti. I giovani nordafricani si erano appropriati di uno dei tanti garage accanto all'edificio trasformandolo in una centrale di spaccio. La droga, diversi grammi, è stata sequestrata insieme ad alcune centinaia di euro in contanti e vario materiale per il confezionamento delle dosi. L'edificio, in pessime condizioni, è evidentemente stato occupato negli anni da decine di barboni, tossicodipendenti e malviventi. Nel blitz sono anche state sequestrate due biciclette: potrebbero essere state rubate tempo fa. I quattro, di età compresa tra i 30 e i 40 anni, tutti pluripregiudicati per spaccio, sono stati portati in questura e arrestati per detenzione di droga ai fini di spaccio. Sul posto, in ausilio alle due volanti che hanno scoperto e bloccato gli spacciatori, una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine e il dirigente della squadra volanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento