Guida ubriaco in mezzo ai bambini, carabiniere ferito lo blocca: «E io ti sparo»

Provvidenziale intervento di un brigadiere dell'Arma in convalescenza e rimasto ferito il 21 febbraio in un inseguimento insieme a un collega. E' accaduto a San Giorgio e nei guai è finito un 65enne piacentino. Ha anche minacciato di morte i militari: «Vi sparo»

Immagine di repertorio

Ubriaco fradicio guidava a zig zag e a forte velocità ma è stato fermato da un carabiniere pochi metri prima che piombasse in mezzo ai tanti bambini e genitori che al pomeriggio frequentano il parco giochi all'uscita di scuola. E' accaduto il 25 febbraio sulla Provinciale 6 a San Giorgio e nei guai è finito un 65enne piacentino che è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e minacce a pubblico ufficiale. Il militare è il brigadiere Nicola Lomuscio che la notte del 21 febbraio è rimasto coivolto in un incidente stradale al termine di un inseguimento: un uomo per scappare, risultato poi positivo alla cocaina e agli oppiacei, ha travolto la pattuglia con a bordo il brigadiere e l'appuntato scelto Mirco Bianchini. Entrambi in forze alla stazione carabinieri di San Giorgio, erano rimasti feriti e avevano riportato diversi traumi per una prognosi di 21 giorni. Verso le 17 il militare, in convalescenza, stava facendo una passeggiata con la figlia e il cane quando ha notato arrivare nei pressi del parco giochi una Fiat Punto che procedeva a zig zag e a forte velocità. Non ci ha pensato due volte, ha messo in sicurezza la piccola, e poi, nonostante un braccio fasciato e immobilizzato, davanti a decine di persone spaventate, è riuscito a farlo fermare prima che potesse accadere qualcosa di grave mettendosi in mezzo alla strada. Ha aperto la portiera e ha tolto immediatamente le chiavi dal quadro provocando la reazione violenta del 65enne che ha opposto resistenza tanto da arrivare a minacciare di morte lui e i suoi colleghi che nel frattempo erano stati chiamati: «Vi sparo, vi ammazzo», avrebbe detto. Il 65enne, completamente ubriaco e fuori di sé, non senza fatica è stato fatto uscire dall'abitacolo. Sottoposto all'alcol test ha fatto registrare un tasso alcolemico di 3,15 grammi per litro. E' stato denunciato sia per guida in stato di ebbrezza sia per minacce a pubblico ufficiale, l'auto è stata sequestrata.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il fungaiolo disperso in Valdaveto

  • Il "Borgo dei borghi" 2019 è Bobbio

  • Lo abbraccia e lo rapina del Rolex da 30mila euro

  • Gli alpini invadono Piacenza: la festa è grande!

  • Piacenza e provincia: gli eventi da venerdì 18 a domenica 20 ottobre

  • Cisterna trascinata dalla piena, vigili del fuoco e pontieri in azione per il recupero

Torna su
IlPiacenza è in caricamento