I "randagi" dal cuore d'oro in aiuto dei bambini terremotati

Il gruppo di motociclisti piacentini "Randagi su di giri" ha donato attrezzature a una scuola elementare in provincia di Modena colpita dal terremoto. Il sindaco: «Grazie per l'affetto. Per i bambini questo è importante»

La foto di gruppo all'esterno di uno dei container dentro il quale si svolgono le lezioni

Ogni promessa è debito. Un gruppo di motociclisti piacentini, i Randagi su di Giri, in agosto avevano dato via a un maxi raduno (il tradizionale Motogiro della Valtrebbia ) con duecento partecipanti non solo legati a  vari motoclub ma, anche a sponsor che, da sempre, appoggiano le iniziative dei randagi che quest’anno avevano come unico scopo quello di raccogliere fondi a favore delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto. A distanza di poco più di due mesi, quell'impegno è diventato una concreta realtà, con una donazione di materiale didattico alla scuola primaria "Sorelle Luppi" di Solara, in provincia di Modena. Qui, i bambini delle elementari per quest'anno faranno le lezioni nei container che sono stati allestiti appositamente nel comune di Bomporto, a circa 6 chilometri, in attesa che entro settembre del prossimo anno possa tornare agibile la loro scuola duramente compromessa dalle scosse. I motociclisti piacentini, insieme agli amici del motoclub Bulloni Svitati di Ferrara e a quelli delle fiat 500 “Gli amici dell’oltrepò” (che avevano partecipato al raduno di agosto) si sono quindi presentati di buon mattino davanti al cancello della scuola, accolti trionfalmente dai bambini in festa, dai genitori e dalle maestre. Oltre che dal sindaco, che li ha ringraziati pubblicamente per il prezioso aiuto alla scuola con una targa e una lettera ufficiale. I "Randagi dal cuore d'oro" sono arrivati direttamente da Piacenza con un furgone carico di materiali che serviranno per le lezioni: risme di carta, cartucce per stampanti,  biro, buste, cancelleria, zainetti. Non solo, ma anche le lavagne per le lezioni,  tre radio cd e una macchina fotografica digitale.

«Non ci saremmo mai aspettati una manifestazione di affetto così grande da Piacenza - dice il sindaco di Bomporto, Alberto Borghi - Un gesto importante. I nostri ragazzi hanno tanto bisogno di tutto ciò, in questo momento, per ritrovare serenità. I progetti per la ricostruzione nel frattempo vanno avanti. Sono arrivati i soldi e abbiamo già presentato i progetti alla soprintendenza visto che si tratta di edifici vincolati. Per altri, meno lesionati, le riparazioni sono già iniziate. Contiamo in settembre del 2013, con la ripresa delle scuole, di ricominciare le lezioni nelle scuole di appartenenza».Come è nata questa iniziativa?, incredibile a dirsi, ma tutto è iniziato proprio grazie a Facebook dove i Randagi avevano pubblicato un annuncio rivolto a chiunque, tra le popolazioni terremotate, avesse avuto bisogno di materiale in donazione.

«Oggi siamo sicuramente meno tristi di quanto lo eravamo in settembre quando tutto era in alto mare - spiegano Paola Bellini e Romana Lucchini, a nome di tutte le insegnati - Con questi materiali di sicuro la nostra scuola diventerà più bella». I bambini hanno avuto un pensiero speciale per questi benefattori su due ruote: dei disegni colorati fatti da loro e un cartellone di ringraziamento con scritto: “Prendere riempie le mani, dare riempie il cuore". Dopo la foto di gruppo e gli ultimi calorosi saluti, di nuovo in partenza verso Piacenza in attesa del Motogiro del 2013. Prima però c'è stato tempo anche per un saluto agli amici del servizio Piedibus dell'Auser grazie al quale i bambini vengono quotidianamente accompagnati a scuola dia volontari.

I motoclub che hanno partecipato all'iniziativa:
Pistoni Tonanti di Carpaneto Piacentino , B.A.C.A. (Bikers Against Children Abuse) Piacenza, Iria Bulldog di Voghera, Free Spirit Group di Voghera, Bulloni Svitati di Ferrara, Motoclub Vigolzone, Gli Squinquernati   (Viterbo-Rieti), Born Free Stimigliano (Rieti),           Motoclub Brembio, Motoclub Tre Valli Tour Voghera, Raid forAid Piacenza

Gli sponsor:
Tucano Urbano,  Givi, Yamaha Motor Italia, TOSI MOTO SCOOTER Piacenza, Centro Autorizzato Delta R.E.M. Autodemolizioni Piacenza, Centro Ricambi Piacentino Piacenza, Osellini Moto Piacenza, Motoland Ferrara, Service Station Gossolengo, Calzaturificio Piacentino Piacenza,  Fiat Programma Auto Piacenza, BIKERS STORE Piacenza, Autofar Piacenza, Ristorante Pizzeria la Torrina Podenzano, Usteria la Carrozza Piacenza, ki Point Piacenza, Reality Parruchieri Piacenza, Eco Store Piacenza,           Torrefazione Ramenzoni Fidenza, Conad Rivergaro, Emmedesing advertising & communication Caserta

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento