In A21 con tutti i documenti falsi, la Polstrada arresta un camionista moldavo

La vicenda si è svolta nel tratto piacentino dell’A21. Processato per direttissima il 13 agosto, l’uomo è stato rimesso in libertà

La polizia stradale davanti alla procura

La pattuglia della Polizia stradale di Cremona lo ha fermato per un controllo sull’A21 e alla richiesta di documenti se ne è visti presentare addirittura quattro, poi risultati falsificati. E così per un camionista moldavo di 45 anni sono scattate le manette per possesso e utilizzo di documenti falsi. Processato per direttissima il 13 agosto, l’uomo è stato rimesso in libertà. La vicenda si è svolta nel tratto piacentino dell’A21. I poliziotti hanno controllato il camionista, il quale è risultato in possesso di documenti, tutti romeni: una carta di identità, una patente, una carta di circolazione e un Adr (il permesso di trasportatore merci pericolose). Non sapendo spiegare la provenienza, l’uomo è stato arrestato. Il giudice Laura Pietrasanta ha accolto la richiesta di remissione in libertà del difensore del moldavo, l’avvocato Giovanni Chiarini. Il pm Monica Bubba aveva chiesto l’obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento