lunedì, 01 settembre 24℃

Precitpita da dieci metri, gravissimo un operaio a Calendasco

Grave infortunio sul lavoro nella zona industriale di Ponte Trebbia, in via Bologna. Un uomo è precipitato dal tetto di un edificio ed è stato trasportato in eliambulanza all'ospedale Maggiore di Parma

Redazione 28 marzo 2012
2

Un operaio piacentino di 39 anni, S.F. le sue iniziali, è rimasto gravemente ferito, nella mattinata del 28 marzo, dopo essere precipitato dal tetto di un capannone in cima al quale stava lavorando. Un volo nel vuoto di 10 metri davanti agli occhi dei suoi colleghi. Ora si trova in prognosi riservata all'ospedale Maggiore di Parma. Ha riportato la frattura di entrambe le gambe e numerosi altri traumi in tutto il corpo e ora si trova in prognosi riservata.

L’esatta dinamica dell’infortunio è al vaglio dei carabinieri della stazione di San Nicolò e degli addetti della medicina del Lavoro dell’Asl di Piacenza. Tutto è avvenuto in una ditta a Ponte Trebbia, nella zona industriale di Calendasco, in via Bologna. Il 39enne era arrivato in cima al tetto con un braccio meccanico e stava rimuovendo dell’amianto.

All’improvviso ha però perso l’equilibrio ed è precipitato fino a terra. I suoi colleghi hanno subito intuito che l’uomo era rimasto ferito gravemente e hanno avvertito il 118. Sul posto, insieme all’automedica del 118 e all’ambulanza della Croce rossa di San Nicolò, è arrivato anche l’elicottero, che poco dopo è ripartito alla volta di Parma con a bordo il ferito. Ora si trova in prognosi riservata.

(L'intervento dei soccorritori a Calendasco)

ambulanza 118 02-2

(Il punto da dove è precipitato l'operaio piacentino)

Annuncio promozionale

infortunio-2

Calendasco
infortuni sul lavoro

2 Commenti

Feed
  • Avatar di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Ci risiamo. Davanti al cantiere cartello su infortunistica e misure da prendere 3x2 di dimensioni. Dentro di tutto e piu. Niente cinture,niente fissaggi,niente parapetti ai bordi dei tetti, niente impalcature con barra di protezione, Poi si piange.

    il 28 marzo del 2012
    • Avatar di Gentile Luca

      Gentile Luca ...questo perchè in Italia (itaglietta) quel che conta è la forma, l'apparenza...

      il 28 marzo del 2012