Ancora sangue sulla Statale 45: muore un 60enne, gravissima la moglie

Da poco in pensione, con la passione dello scooter e delle valli piacentine, Gianluigi Bernorio abitava a Codogno e ha trovato la morte a Rivergaro: era in sella al suo Tmax con la moglie poi l'impatto con un'auto che svoltava davanti al Conad. La donna, 57enne, è gravissima

La scena dello schianto

Era da poco in pensione dopo una vita da camionista Gianluigi Bernorio che nel primo pomeriggio del 16 giugno è morto tragicamente sulla Statale 45. Era in sella al suo scooter Tmax con la moglie quando all'incrocio con la provinciale 28 all'altezza del Conad si sono schiantati contro un'auto con a bordo due donne. I sanitari del 118 hanno fatto di tutto per salvarlo, a lungo hanno cercato di rianimarlo ma non c'è stato nulla da fare. La compagna è gravissima e ora si trova ricoverata al Maggiore di Parma dove sta lottando tra la vita e la morte. Lievemente ferite ma sotto choc le due donne (madre e figlia di Bobbio) che viaggiavano a bordo della Ford Fiesta: provenivano da Bobbio e avrebbero svoltato sulla provinciale 28 verso Gossolengo proprio quando arrivava lo scooter, ma la dinamica è ancora al vaglio della Polstrada, con loro anche i carabinieri di Rivergaro in ausilio.

Gianluca Bernorio-2L'impatto è stato inevitabile e violentissimo: sono stati sbalzati sull'asfalto.  In pochi minuti sono arrivati sul posto i sanitari del 118 con l'auto infermieristica di Piacenza con loro  anch i volontari della pubblica assistenza Sant'Agata di Rivergaro e della pubblica assistenza di Pontedellolio. Le condizioni di entrambi sono apparse subito disperate tanto che sono stati fatti arrivare due elicotteri del 118, uno da Parma e uno da Milano. La donna, 57enne, è stata stabilizzata e portata in volo in rianimazione, l'uomo, di tre anni più vecchio, purtroppo, non ce l'ha fatta. Bernorio era in pensione da un anno e aveva la passione delle due ruote: tante le foto che lo ritraggono in sella al suo Tmax sul suo profilo Facebook. La coppia abitava a Codogno e spesso veniva nel Piacentino per fare lunghi giri all'aria aperta. Lascia due figli, uno di 30 anni e uno di 20. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento