mercoledì, 17 settembre 16℃

Schianto all'incrocio davanti all'università, grave una ragazza

Sono gravi le condizioni di una ragazza di 32 anni che in sella a una moto Yamaha si è schiantata contro un'auto che sembra stesse svoltando. Ha riportato una profonda ferita al collo e verrà operata

Redazione 9 agosto 2012
15

Una ragazza di 31 anni è rimasta gravemente ferita introno alle 12,30 del 9 agosto in un incidente avvenuto all'incrocio di San Lazzaro davanti all'università Cattolica. La giovane, di origine polacca, era in sella alla sua moto quando si è schiantata contro un'auto che sembra stesse svoltando a sinistra al semaforo e guidata da una giovane piacentina. La 31enne ha riportato una profonda ferita alla gola ed è stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Piacenza dove è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. La dinamica dell'incidente è al vaglio della polizia municipale di Piacenza che è intervenuta sul posto per i rilievi.

Annuncio promozionale

Da una prima ricostruzione sembra che la straniera, in sella alla sua moto Yamaha, stesse viaggiando lungo la via Emilia in direzione di via Colombo. Insieme a lei anche un amico, anche lui polacco, ed entrambi turisti di passaggio a Piacenza. Nell'attraversare però l'incrocio con strada dell'Anselma, la motociclista è finita in pieno dentro la fiancata di una Peugeot che sembra stesse svoltando a sinistra provenendo da via Colombo. L'impatto è stato molto violento e la 31enne, sbalzata dalla sella, è rimasta a terra con una profonda ferita al collo, forse causata dal cinturino del casco che indossava. Sul posto sono intervenute l'automedica del 118 e l'ambulanza della Croce rossa. La ferita è stata portata d'urgenza in ospedale per essere operata. Le sue condizioni sono gravi ma non si trova in pericolo di vita. Leggermente ferita anche la ragazza alla guida dell'auto, ma le sue condizioni non preoccupano.

San Lazzaro
motociclisti
scontro frontale

15 Commenti

Feed
  • Avatar di cereal killer

    cereal killer 3000km fatti negli ultimi 15 gg tra: francia, svizzera, germania e austria. il posto peggiore dove guidare un mezzo a due ruote e' l'italia. ce ne siamo accorti non appena abbiamo passato il confine al brennero. gli italiani che vanno in auto sono i peggiori automobilisti. non gliene frega assoltamente niente di pedoni, biciclette e moto. PASSO IO! ieri mattina, primo incrocio di rivergaro, metto la freccia per girare a sx e un idiota da destra entra e mi taglia la strada anticipando la svolta. l'idiota era DIETRO di me ed ha svoltato a sx anche lui. ho inchiodato altrimenti gli finivo nella portiera. non e' che non mi ha visto, se n'e' semplicemente fregato. non c'e' il minimo rispetto per chi sulla strada e' piu' debole. l'importante e' passare per primi. alla rotonda, in autostrada, al semaforo...

    il 10 agosto del 2012
  • Avatar di Cinghialino

    Cinghialino Gentili signore alla guida delle vostre auto in stato catatonico, potreste rendervi conto che al mondo ci sono anche moto, biciclette e pedoni?
    E' vero che non tutti i motociclisti sono prudenti, ma sono troppe le volte che si legge di un'auto che svolta e centra una moto..... Non è ora di aprire le biglie? SVEGLIAAA!!

    il 9 agosto del 2012
    • Avatar di cle ofe

      cle ofe Sulle nostre strade generalmente non faccio, quando si può, più degli 80/90 km. all'ora. (il max sono i 90).
      Non ricordo, almeno negli ultimi 4 mesi, che un motociclista  (almeno 1) si sia messo tranquillo alla mia coda senza invece superarmi  anche in situazioni pericolose o vietate.
      A dirla tutta , con mia sorpresa è successo recentemente in Valcamonica ma - delusione - erano 3 motociclisti tedeschi.

      il 10 agosto del 2012
    • Avatar di davzik muzack

      davzik muzack gentili motociclisti alla guida di mostri inutili, potreste aprire gli occhi tendendoli sulla strada e adeguare la velocità alle situazioni, così come chiede il codice?
      Perché se non siete prudenti voi per voi stessi, agli altri che dovrebbe fregare?  

      il 9 agosto del 2012
      • Avatar di max max

        max max i mostri inutili sono i SUV di 5 metri di lunghezza e 2,5 tonnellate di stazza che intasano le vie cittadine,non le moto e gli scooter che consentono di muoversi con agilità e senza inquinare come un pullman...

        il 10 agosto del 2012
      • Avatar di Faelelpam

        Faelelpam Forse non ti rendi conto che, nella gran parte dei casi, gli incidenti auto-moto sono causati da automobilisti indisciplinati...prima di parlare connetti!!!

        il 10 agosto del 2012
        • Avatar di max max

          max max da utente di entrambi i mezzi e appassionato di moto sin da bambino devo dire che quando si guida la moto ci vuole un'attenzione doppia,perchè troppo spesso chi guida l'auto non ci vede proprio
          è vero che ci sono un sacco di tassi alla guida delle auto,ma ci son pure tanti motociclisti e scooteristi che (anche in città ;)pensano di potersi infilare ovunque e compiono evoluzioni troppo rischiose
          in moto bisogna avere 10 occhi,prevedere il traffico,controllare ogni immissione laterale con anticipo,perchè anche se la colpa dell'incidente non è nostra,siamo noi che ci facciamo male veramente...

          il 10 agosto del 2012
      • Avatar di castigamatt

        castigamatt ...gentile p.i.r.l.a., hai letto l'articolo e l'evidente responsabilità dell'autovettura che non ha dato precedenza  prima di sparare ca.ga.te ?  

        il 9 agosto del 2012
        • Avatar di Luca P

          Luca P in questo caso sarà anche colpa dell'autista della macchina, ma nel 90% dei casi la colpa è di chi sta sulle due ruote...

          il 10 agosto del 2012
          • Avatar di castigamatt

            castigamatt ...questo è un tuo parere, che non ha nessuna base di fondamento.. solo ieri, oltre al fatto di questa ragazza ho assistito personalmente a Rivergaro ad un incidente dove a causa di una mancata precedenza di una automobile sono ruzzolati a terra due ragazzi in scooter....sempre ieri io stesso percorrendo la 45 in moto mi sono visto venire addosso contromano un de.fi.cente in sorpasso tranquillamente al cellulare che è rientrato all'ultimo minuto senza fare una piega ( in gioventù avrei invertito marcia alla motocicletta e gli avrei regolato le valvole...)....  .il mio parere dunque,  è esattamente opposto al tuo e alle tue percentuali...se quando vado in moto non avessi mille occhi, e a volte nemmeno questi bastano, non percorreresti indenne pochi chilometri...se quando viaggio in autobus o in camion non stessi attento agli automobilisti, ne schiaccerei un paio al giorno...l'indisciplina più consolidata, escluse le eccezioni,  è sempre quella al volante delle automobili senza distinzione di sesso...

            il 10 agosto del 2012
            • Avatar di davzik muzack

              davzik muzack parola di motoclicsta.

              il 10 agosto del 2012
              • Avatar di castigamatt

                castigamatt parola di conducente con patente DE dal 1982...e motocilista da 40 anni 

                il 10 agosto del 2012
            • Avatar di davzik muzack

              davzik muzack Direi che chi ha un parere lo può esprimere senza rivelarsi lo s.t.r.o.n.z.o che è insultando chi il parere ce l'ha differente.

              il 10 agosto del 2012
              • Avatar di castigamatt

                castigamatt quando parli di stron.zi.. parli di te ?allora  ok...proferssorino...uno che fa affermazioni alla caz.zo quando l'articolo parla chiaro e dice anche che la ragazza versa in gravi condizioni come lo definisci tu ?  

                il 10 agosto del 2012
            • Avatar di Al Buslaner

              Al Buslaner Concordo:ogni qualvolta siano sulla strada, dobbiamo tenere gli occhi aperti, e' fondamentale. Puo' sempre capitare, infatti, qualche rintronato che si distrae, che parla al cellulare o che si sente il Barry Sheene o il Niki Lauda della padania. Ergo: Casco allacciato / cinture allacciate, salviamoci la pelle!

              il 10 agosto del 2012