Infortunio mortale al Capitolo, disposta l'autopsia

L’esame autoptico è stato disposto dal sostituto procuratore Antonio Colonna, il quale ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo e senza indagati. La procura sta anche lavorando sulle relazioni dei carabinieri e della Medicina del lavoro dell’Asl

Sarà effettuata il 20 agosto l’autopsia sul corpo di Rudi Snajdar, 41enne di origine croata residente a Polignano, deceduto il 16 agosto dopo la caduta da una scala - da un’altezza di 2 metri e 30 - mentre stava lavorando in un'azienda in via Piemonte al Capitolo. L’esame autoptico è stato disposto dal sostituto procuratore Antonio Colonna, il quale ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo e senza indagati. La procura sta lavorando sulle relazioni dei carabinieri e della Medicina del lavoro dell’Asl per accertare se siano state rispettate le norme sulla sicurezza. L’artigiano era un libero professionista e non era dipendente della ditta in cui stava operando in quel momento. L'uomo stava verniciando alcuni pezzi metallici, poi la caduta e la morte. I sanitari del 118 hanno fatto di tutto per salvarlo, purtroppo invano. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • La sorella di Elisa scrive a Massimo Sebastiani: «Piangi? Ormai sei il mio incubo»

  • «Lavoratrice instancabile e solare». Filoteea muore a 22 anni

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • «Salvini con il rosario in mano? A Cortemaggiore si è anche inginocchiato in chiesa, magari facessero tutti così»

  • Per alcune notti Massimo ha vegliato Elisa nel bosco e ha dormito accanto al suo corpo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento