Lite con il controllore sul bus e droga negli slip: patteggia e torna libero, era già stato espulso

Ha patteggiato la pena di 9 mesi e 200 euro di multa ed è tornato libero il nigeriano arrestato, il 17 gennaio, dalla polizia dopo la lite con il controllore di un bus

Ha patteggiato la pena di 9 mesi e 200 euro di multa ed è tornato libero il nigeriano arrestato, il 17 gennaio, dalla polizia dopo la lite con il controllore di un bus in via Dei Pisoni. L’uomo, assistito dall’avvocato Claudio Castagnetti, era accusato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio (aveva circa 26 grammi tra hascisc e marijuana) e detenzione di banconote false (ne aveva 5 da 5 euro falsificate). Il giudice Fiammetta Modica ha riconosciuto all’immigrato (è irregolare e su di lui pende il provvedimento di espulsione) la modica quantità. Il pm Monica Bubba aveva chiesto l’obbligo di dimora, ma il patteggiamento, e la concessione della sospensione della pena, hanno annullato la misura cautelare. 



 

Potrebbe interessarti

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

  • Ricetta della sangria, consigli per un aperitivo estivo

I più letti della settimana

  • Migliaia di rotoballe divorate dalle fiamme nella notte, nel rogo muoiono anche alcuni bovini

  • Arrestata per omicidio a Ravenna, a Piacenza era già finita nei guai per stalking e resistenza

  • Omicidio in piadineria a Ravenna, la coppia è di Travo

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Travolto in bici da un furgone, grave un bambino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento