Logistica senza pace, tre processi legati alle manifestazioni

In un caso, un lavoratore dovrà rispondere di diffamazione per aver scritto su Facebook frasi nei confronti di un dirigente Gls. In 11, invece, accusati di manifestazione non autorizzata e interruzione di pubblico servizio per una protesta avvenuta due giorni dopo la morte dell’operaio egiziano alla Gls

Un momento della manifestazione in stazione sui binari

Continuano i processi legati alle manifestazioni dei lavoratori della logistica. Il 12 febbraio, in Tribunale, ne erano in programma tre, ma sono stati tutti rinviati. Il dibattimento più numeroso riguarda 11 operai, tutti immigrati, che avevano partecipato a una manifestazione in stazione, due giorni dopo la morte di Ahmed Abdel Salam, l’operaio 53enne egiziano che perse la vita il 14 settembre del 2016, davanti ai cancelli della logistica Gls, in via Bartolomeo Riva. Secondo la procura, gli undici il 15 settembre 2016 avrebbero partecipato a una manifestazione non autorizzata rendendo difficoltoso il traffico dei treni. Un gesto che è costata loro anche l’accusa di interruzione di pubblico servizio. Sempre in relazione alla morte dell’operaio - per il quale è in corso il processo per omicidio colposo nei confronti dell’autista di un tir - è finito a processo un altro lavoratore. Questa volta l’accusa è diffamazione: l’operaio, in un post su Facebook, avrebbe lanciato accuse nei confronti di un dirigente della Gls, il quale lo aveva poi querelato. Infine, restando nelle agitazioni nel settore della logistica, alla fine di giugno è stato fissato l’inizio del processo nei confronti di Carlo Pallavicini, sindacalista del Sì Cobas, e di un lavoratore. Pallavicini ha scelto il dibattimento in aula, il lavoratore ha chiesto di patteggiare. Entrambi sono accusati di lancio di fumogeni, nel corso di una manifestazione che si svolse nell’ottobre del 2016 per le vie di Castelsangiovanni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    “Progetto Terrepadane” nell’ex consorzio Agrario, tagli al residenziale e al commerciale

  • Politica

    Difesa del suolo, nel Piacentino 25 cantieri per 3 milioni 790mila euro

  • Politica

    Rifiuti, la Tari rimane invariata ma il 10% non la paga

  • Politica

    Immobili comunali in vendita, prezzi ritoccati all’ingiù

I più letti della settimana

  • Blitz nei campi nomadi all'alba, decine di arresti

  • «Russomando era tra chi contestava l’iniziativa contro l'erba della morte»

  • Tir si ribalta e prende fuoco in A21, autostrada chiusa

  • "Decolla" sullo spartitraffico e poi si schianta contro quattro auto in sosta, traffico in tilt

  • Schianto all'incrocio, auto si ribalta. Una donna all'ospedale

  • Si sgancia il freno a mano, uomo schiacciato dalla sua auto sullo scivolo del garage

Torna su
IlPiacenza è in caricamento