Tre maestre arrestate per maltrattamenti sui bambini all'asilo

Operazione dei carabinieri di San Giorgio: agli arresti domiciliari tre insegnanti (tra cui una suora) della scuola materna San Giovanni Bosco a San Polo di Podenzano

Il cartello affisso all'ingresso della scuola materna di San Polo (foto Gis)

Tre maestre (tra cui una suora) della scuola materna San Giovanni Bosco a San Polo di Podenzano sono state arrestate per maltrattamenti sui bambini. Si tratta di un'indagine condotta dai carabinieri della stazione di San Giorgio e coordinata dal sostituto procuratore Matteo Centini, sulla quale al momento vige il più stretto riserbo, circa i particolari, da parte degli inquirenti. Le tre donne indagate, e raggiunte da ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Piacenza, si trovano agli arresti domiciliari. Pare che l'indagine sia partita tempo fa dopo alcune segnalazioni dei genitori in caserma, e che gli inquirenti siano in possesso di filmati, ottenuti da telecamere nascoste dentro all'asilo, in cui sono ripresi i presunti maltrattamenti. L'asilo attualmente risulta chiuso.

Le tre donne sono difese dall'avvocato piacentino Franco Livera, nominato di fiducia, che fa sapere di non aver ancora letto gli atti e di attendere l'incontro con il gip, la prossima settimana, per l'interrogatorio di garanzia.

La struttura è privata, ma la notizia ha ovviamente raggiunto anche il Comune di Podenzano. «Ho saputo poche ore fa dell’indagine – spiega il sindaco Alessandro Piva - sono rimasto esterrefatto e incredulo, mai più immaginavo una cosa del genere sul nostro territorio. Ci sono delle indagini in corso, mi auguro che accertino che non è successo niente di grave a danno dei bambini. Qualora siano stati commessi dei reati questi vanno perseguiti, a maggior ragione visto che sarebbero a carico di minori. Ovviamente sono quelle vicende che un sindaco e un’Amministrazione – anche se non coinvolti nella vicenda – non vorrebbe mai avere. Siamo fiduciosi nei confronti dell’operato della magistratura, sperando che davvero non sia successo qualcosa di grave nei confronti di questi bambini».

«Per il Pd la videosorveglianza nelle strutture che ospitano i più fragili sarebbe un grande fratello. Per noi, invece, è una tutela fondamentale, a garanzia dei diritti di minori, anziani e persone con disabilità e dei tanti operatori che lavorano con onestà, professionalità e competenza» ha commentato la candidata alla presidenza della Regione Emilia Romagna Lucia Borgonzoni.

scuola materna san giovanni bosco san polo podenzano-2

Procura carabinieri-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Schianto fra tre auto, due donne ferite: una è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento