Ubriaco picchia selvaggiamente la moglie incinta e il figlio di 8 anni

Frattura del setto nasale, trauma cranico e una prognosi di tre settimane. È il risultato delle botte selvagge che una donna polacca di 38 anni e incinta ha rimediato ieri pomeriggio dal marito rientrato a casa completamente ubriaco. L'uomo ha picchiato anche il figlio di 8 anni

La questura di Piacenza

Frattura del setto nasale, trauma cranico e una prognosi di tre settimane. È il risultato delle botte selvagge che una donna polacca di 38 anni ha rimediato ieri pomeriggio dal marito rientrato a casa completamente ubriaco. L'uomo, anche lui 38enne polacco, non solo ha infierito sulla moglie nonostante fosse incinta di 7 mesi sferrandole dei pugni in testa, ma se l'è presa anche con il figlio di otto anni colpendolo con una sedia.

Lo straniero ora si trova in carcere con le accuse di lesioni gravi e maltrattamenti. La polizia lo ha bloccato ieri pomeriggio mentre, ancora ubriaco, si allontanava dalla abitazione di via Manzoni dopo aver pestato moglie e figlio. La situazione di quella famiglia era già bel nota alla questura visto che negli ultimi tempi le volanti erano intervenute diverse volte nell'appartamento per riportare alla calma il marito violento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento