mercoledì, 27 agosto 19℃

Maturità 2012: il 20 giugno iniziano gli esami per 1697 piacentini

La prima prova è prevista mercoledì 20 giugno, quest'anno niente buste sigillate ma invio telematico dei titoli. A Piacenza sono 1697 i maturandi

Redazione 19 giugno 2012
4

Milioni di studenti affronteranno il tanto temuto esame di maturità: si inizia il 20 giugno con la prova di italiano, come di consueto. Novità assoluta invece sulle procedure.

LE TRACCE DIGITALI - Le vecchie buste sigillate lasciano il posto alle più moderne tracce digitali accessibili solamente ai possessori della chiave elettronica in grado di aprire il plico telematico la mattina dell'esame. Una volta scaricate le tracce basterà stamparle e distribuirle. Il procedimento non dovrebbe essere molto complicato ma in caso di problemi, che per esempio potrebbero interessare la connessione, il Ministero dell'Istruzione ha pensato anche ad un piano B: ogni ufficio scolastico regionale ha un plico telematico di scorta con tutte le prove per le varie tipologie di scuole.

LE PROVE - La prima prova, uguale per tutte le tipologie di scuole, è quella di italiano e si svolgerà il 20 giugno a partire dalle ore 8.30. I maturandi potranno scegliere se svolgere un tema (storico o di ordine generale), un'analisi del testo (saggio breve o articolo di giornale) o un articolo di giornale. Il giorno dopo, il 21 giugno, si prosegue con la seconda prova: versione di greco al liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al liceo linguistico, pedagogia al liceo pedagogico, disegno al Liceo artistico, economia aziendale a Ragioneria, topografia al Geometra, alimenti e alimentazione all’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione.

Tre giorni di riposo e si ricomincia. Lunedì 25 giugno sarà la volta della terza prova: potrebbe essere un quizzone, un test a domande aperte o misto. A decidere saranno le commissioni dei singoli istituti quindi le prove saranno diverse. Martedì 26 presso gli istituti sperimentali si svolgerà la quarta prova. E infine dal 28 giugno avranno inizio le prove orali che, prevedendo un massimo di cinque candidati al giorno, andranno avanti fino a luglio. Oltre alle procedure a cambiare è anche il modo in cui gli studenti si preparano e svolgono l'esame. Sia nella fase precedente alla maturità che durante la prova vera e propria protagoniste indiscusse sono le applicazioni per Iphone.

LE APPLICAZIONI PER PREPARARSI ALLE PROVE

Annuncio promozionale

Tre quelle gratuite: temi svolti per la maturità che sostituisce di fatto le vecchie cartucciere. Contiene infatti svariate tracce già svolte; studenti.it maturità dove è possibile trovare utili appunti riassuntivi, visionare le tracce degli anni passati, consultare le guide alla varie tipologie di prove e infine le regole per l'attribuzione del punteggio finale, i dettagli sui commissari esterni e altro ancora; e maturità ok che racchiude 4 applicazioni in una: trovi un test, un esercizio e 6 video che ti insegnano a controllare le emozioni e gestire l’ansia e la paura; hai un’App per ricordare e pianificare le cose da fare; un’App per prendere appunti; una per registrarti mentre ripeti le lezioni e condividerle con i compagni di studio via mail e con bluetooth, e inviare via mail gli appunti.

4 Commenti

Feed
  • Avatar di Luca Luca

    Luca Luca Jessy...tanti auguri ma gli esami di maturitá non servono ad una beneamata fava

    il 19 giugno del 2012
  • Avatar di jessy

    jessy mi piacerebbe tanto sapere in che razza di mondo hai vissuto tu fin'ora...
    io appartengo ai 1697 studenti che da domani si impegneranno per dare questi benedettissimi esami di maturità e ti posso assicurare che è tutt'altro che facile...
    voti regalati e facili durante l'anno'???? ma dove??? in tutti questi anni non un solo dei voti che ci hanno dato ci è stato regalato e ti posso assicurare che i 9 e i 10 così come i 6 e i 7 ono stati tutti più che stra sudati e meritati..almeno per quanto mi riguarda..poi non metto in dubbio che vi siano professori o scuole dove le preferenze e le agevolazioni di cui tu hai parlato esistono benissimo, ma non si può assolutissimamente fare di tutta l'erba un fascio soprattutto per rispetto nei confronti di tutti gli studenti che da domani come me affronteranno le prove di maturità...purtroppo sarà anche dura da credere, ma fra i giovani esiste comunque ancora chi si impenga e ce la metterà tutta per ottenere il massimo che serva o meno almeno ci resterà la soddisfazione di esseresi impegnati ed aver dato il massimo. per non parlare poi del fatto che nel mondo dl lavoror magari non ti servirà a ninete essere uscito con un voto alto della maurità, ma sicuramente è una credenziale in più da spendere a nostro favore poi ovvio i numeri non bastano bisogna dimostrarlo con i fatti ciò che si vale...

    il 19 giugno del 2012
    • Avatar di Cunctator

      Cunctator se quanto affermi nel tuo messaggio riguardo al tuo studio e impegno corrisponde a verità mi complimento con te perchè la cosa importante è imparare, migliorarsi non per il voto o il prof ma per se stessi......detto questo ti posso assicurare che il mio mondo è realissimo, infatti ho 2 figli diplomanti in scuole cittadine(di cui poi ti dirò il nome) che pur essendo usciti con votazioni alte si sono impegnati poco(ammesso da loro stessi) e aggiungo sono tutt'altro che dei geni inoltre confrontando la didattica le prove del più piccolo con quelle che feci io ormai 30 anni or sono nello stesso indirizzo e nella stessa scuola.......devo dire che è a livello delle mie scuole medie: lungi da me essere il solito "vecchio" che ritiene difficili solo le cose che ha fatto lui ai suoi tempi e prendo in considerazione le differenze culturali,economiche ecc.ma alla fine il risultato è che la scuola ha subito un grande degrado neglli anni, e devo dire che su questo punto trovo d'accordo molte persone sia della mia età che giovani come te e credimi questo abbasamento di livello fa molti più danni a chi veramente potrebbe eccellere se fosse stimolato ma si ritrova a accontentarsi/ adagiarsi a essere bravo ma in un contesto desolante e quindi inevitabilmente omologato a ribasso......................infine se non sono troppo invadente mi piacerebbe sapere che scuola frequenti(io ti rivelerò quelle citate sopra)????

      il 20 giugno del 2012
  • Avatar di Cunctator

    Cunctator Scommetto che la percentuale di promossi sfiorerà il 98% con punte del 99 nei licei cittadini.........ma perchè monti non taglia questa inutile sceneggiata che ha solo costi(rimborsi agli insegnanti ecc.) e nessun beneficio: infatti se decenni or sono avere il titolo di studio di una scuola superiore testimoniava impegno, conoscenze ed era tenuto in considerazione anche dal mondo del lavoro, oggi vale poco o niente perchè quasi tutti sanno con che facilità si distribuiscano questi titoli di studio(parlo per esperienza personale: figli,amici insegnanti) durante l'anno scolastico si danno sufficienze facili a chiunque respiri e una volta arrivati alla maturità che dovrebbe essere oggetiva e superpartes, si fa per dire poichè la commisione è in gran parte interna, si valutano in modo bonario le prove scritte e si gonfiano i voti all'orale per tutti; così chi è mediocre eccelle chi dovrebbe essere segato passa: così ai primi di luglio la recita e finita e tutti a casa felici e contenti...............in realtà presto questi piccoli geni a contatto con la realtà esterna si renderanno conto della loro pochezza e ignoranza; quasi sicuramente grideranno all'ingiustizia affermando che nella loro scuoletta erano bravi, intelligenti ecc.;ma si dimenticano un famoso detto napoletano "ogni scarrafone è bello a mamma sua"

    il 19 giugno del 2012