Maturità, gli studenti: «Le tracce erano fattibili, la paura è per domani»

Sotto una cappa di caldo afoso oggi, 20 giugno, quasi 2mila studenti piacentini hanno affrontato la prima prova dell'esame di maturità, il tema. Tutti concordi: «Tracce fattibili»

Un gruppo di maturandi davanti al Romagnosi (foto Gatti)

Sotto una cappa di caldo afoso oggi, 20 giugno, quasi 2mila studenti piacentini hanno affrontato la prima prova dell'esame di maturità, il tema. Verso le 13.30 all'uscita dalle scuole superiori della città tanti ragazzi si stavano scambiando le prime impressioni sulle tracce. Siamo andati davanti al Respighi, al Gioia e al Romagnosi.

LE TRACCE DELLA PRIMA PROVA

Comuni le opinioni, ci dicono: «Pensavamo peggio, ci è andata bene. Anche se per il tema non sai mai quello che ti può capitare, non c'è da studiare e quindi si deve un po' "improvvisare". La paura adesso è per domani, la seconda prova». Dopo 5 ore chini sui banchi i maturandi, tutti con il dizionario di italiano sottobraccio, e sotto un solleone pensano già alla fine e a godersi il meritato riposo estivo.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Rubano computer nelle scuole e li rivendono in Romania, arrestati

    • Economia

      Boom dell’export piacentino, anche grazie alla logistica

    • Cronaca

      Minaccia la nuova fiamma della sua amante: «Ti taglio la gola». Arrestato

    • Cronaca

      "Violato il diritto della difesa", perizia da rifare

    I più letti della settimana

    • «Nella neve sul terremoto senza guanti, senza indumenti termici e con mezzi vecchi senza catene»

    • Travolto in bici da un camion all'incrocio: muore 76enne

    • Pensa di aver deluso la mamma e chiama i carabinieri per confidarsi

    • Doppio incidente sull'A21, due morti e un ferito grave

    • Schianto in tangenziale all'uscita dell'area di servizio: auto si ribalta, tre feriti

    • Travolto in bici da un camion all'incrocio: muore 77enne

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento