← Tutte le segnalazioni

«Migliorare la qualità operativa dell’ospedale di Castello non significa avere i posti auto»

Redazione

La lettera aperta del comitato al sindaco di Castelsangiovanni Lucia Fontana e al consigliere Sergio Bursi

«Sindaco Fontana, in merito alla recente inaugurazione dei 40 posti auto nel parcheggio dell’ospedale di Csg Lei ha ricordato di avere presentato in CTSS una mozione per sollecitare Asl e Regione ad attivarsi per programmare il Concorso di primario di chirurgia, mozione, detta da lei, che venne appoggiata da tutti i sindaci. Noi cittadini apprezziamo questa azione importantissima per caldeggiare tale nomina per un reparto che fino all’approvazione del Piano Sanitario (31-03-2017) rappresentava il riferimento coloproctologico della Provincia e di cui oggi non vi è traccia nell’attuale Piano Sanitario per lasciare spazio alla chirurgia programmata che peraltro, già veniva realizzata a Castelsangiovanni. Appurato che le Sue osservazioni/integrazioni al Piano Sanitario ASL, in esito alla seduta UDP  26-06-2018 con la specifica richiesta sopra menzionata, sono state inviate alla CTSS con PEC il 10-07-2018,

CHIEDIAMO

quando queste siano state discusse e approvate dal momento che le uniche due sedute successive alle integrazioni richieste, avvenute il 20-07-2018 e il 14-09-2018 nell’ordine del giorno e nei verbali non risultano nè la discussione né la relativa votazione delle integrazioni da Lei richieste, mentre per il finanziamento per l’ampliamento parcheggio (oggi realizzato) e il completamento del nuovo padiglione (oggi ancora al rustico), lo stanziamento fondi richiesti alla Regione era già stato discusso e approvato in una seduta precedente in CTSS, in occasione della richiesta e approvazione di 10.000.000€ da parte della Conferenza dei Sindaci per l’ordinaria amministrazione della ASL e la ripartizione delle varie opere necessarie nei vari Distretti Provinciali ; a tale approvazione ha assistito anche il nostro Comitato.

Se potesse gentilmente darci delucidazioni in merito Le saremmo grati, in quanto se la PEC inviata alla CTSS rimane fine a se stessa se non discussa e tantomeno approvata, non avrebbe alcun valore. La ringraziamo anche per avere sollecitato la ricostruzione della chiesetta, purtroppo anche di ciò non si nota riferimento nei verbali.

Al consigliere Bursi, il quale in occasione dell’inaugurazione dei 40 posti auto nel parcheggio dell’Ospedale avrebbe esordito con la frase: “…dimostra che questo non è un ospedale in chiusura, come certi vorrebbero fare credere, ma un ospedale che aumenta la propria  forza operativa”, vogliamo rispondere che, se il riferimento era rivolto al Comitato nato in difesa della sanità pubblica e del nostro Presidio, desideriamo informare il Consigliere, che se aumentare la propria forza operativa significa vedere fuggire le migliori professionalità del nostro ospedale (D.ssa Scagnelli, Dr.Gheduzzi,Dr. Scaravella,Dr. Carini e altri ancora) significa che non ha compreso che i 40 posti auto, pur utili che siano, non vanno certo a compensare il prezioso patrimonio sanitario che si è perduto.

La traumatologia a Csg  non esiste più, la coloproctologia neppure come si evince dal Piano Sanitario che vede solo la chirurgia programmata che peraltro i reparti di ortopedia e chirurgia già garantivano.

Consigliere Bursi, La invitiamo ad un confronto pubblico sul tema sanitario che noi (purtroppo) conosciamo bene e in modo approfondito, forse in quell’occasione avrà modo di prendere coscienza e calarsi nella realtà che oggi non vuole vedere, cosa grave per chi ricopre un ruolo istituzionale come Lei! Nel frattempo, attendiamo cortesemente delucidazioni da parte del Sindaco che ringraziamo anticipatamente.

Silvia Brega, presidente del Comitato “I castlan i disan no”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento