Minaccia di morte la moglie, il bambino chiede aiuto dal balcone. Arrestato marito violento

Il rapido intervento dei carabinieri di Rivergaro ha permesso di bloccare un 31enne prima che la situazione degenerasse. Applicato il codice rosso contro la violenza sulle donne

(Repertorio)

Sono state le grida disperate di un bambino, che dal balcone chiedeva aiuto, a permettere ai carabinieri di intervenire rapidamente e arrestare un marito violento. L'episodio - che ancora una volta vede la sinergia e la rapidità d'azione prevista tra forze dell'ordine e procura nel "codice rosso" a tutela delle donne - è avvenuto in un comune della Bassa Valtrebbia la sera del 5 dicembre. Qui i carabinieri di Rivergaro hanno arrestato un uomo di 31 anni che, al culmine di una violenta lite in casa, era arrivato a minacciare di morte la moglie 26enne. Il tutto davanti agli occhi dei figli di 2 e 11 anni. Proprio il più grande dei due è scappato sul terrazzo chiedendo aiuto. I vicini di casa hanno intuito che la situazione era grave e hanno chiamato il 112. In breve una pattuglia dei carabinieri di Rivergaro è arrivata e ha bloccato l'uomo, arrestandolo su disposizione del pm Ornella Chicca. Ora è in carcere in attesa dell'interrogatorio: è difeso dall'avvocato Annamaria Grossi del Foro di Piacenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Schianto sul rettilineo della via Emilia

Torna su
IlPiacenza è in caricamento