Morto l'ex presidente Cossiga, fu superstite della tragedia del Pendolino

Il "Picconatore" si è spento oggi a 82 anni. Fu superstite della tragedia ferroviaria del 12 gennaio 1997 a Piacenza: un Pendolino deragliò provocando la morte di 8 persone. Le immagini di quella giornata

04cossiga_pendolinoSi è spento oggi a Roma l'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga, a 82 anni. Nonostante le sue condizioni sembrassero in via di miglioramento, è sopraggiunta una nuova crisi cardio-respiratoria che gli è stata fatale. Il "Picconatore", protagonista della vita repubblicana degli ultimi 40 anni, nel 1997, fu uno dei sopravvissuti alla tragedia del Pendolino a poche centinaia di metri dalla stazione di Piacenza.

IL CASO VOLLE CHE NON FOSSE AL PROPRIO POSTO - Il 12 gennaio 1997, infatti, un Etr-460 delle Fs sulla tratta Milano-Roma deragliò nei pressi di Piacenza. Cossiga era su quel treno. Fu davvero un caso che non ci rimise la vita: al momento della tragedia si trovava nella carrozza ristorante e non nella prima, dove aveva il posto assegnato. Erano nella prima carrozza le 8 vittime del disastro: due hostess, due agenti della Polfer, due macchinisti e tre passeggeri. Cossiga rimase illeso, e venne tratto in salvo, insieme agli altri viaggiatori, dai soccorritori.

Nelle foto tratte da www.lastampa.it e sui giornali dell'epoca i tragici momenti appena successivi il deragliamento e l'ex presidente tratto in salvo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

Torna su
IlPiacenza è in caricamento