sabato, 20 settembre 18℃

«A 113 all'ora dentro Podenzano». Il giudice ridà la patente e annulla la multa

Annullato dal giudice di pace di Piacenza un verbale elevato con il Telelaser dalla Polizia municipale nel 2011. Il giovane alla guida ha dimostrato che non poteva tenere quella velocità in quel momento

Giacomo Londra 9 luglio 2012
21

Entrato a Podenzano a 113 km all’ora si sarebbe fermato dopo cento metri per portare a casa la fidanzata. Una decelerazione pari ai treni giapponesi che viaggiano sulle rotaie magnetiche, che consentono brusche decelerazioni. Un 25enne di Podenzano si è visto restituire la patente e annullare un verbale, con una multa di 1.032 euro, dal Giudice di pace per una serie di inesattezze contenute nel verbale. Inesattezze non solo formali, ma anche sostanziali perché è risultato poco credibile che la Fiat Punto del ragazzo viaggiasse a quella folle velocità all’interno del paese.

La vicenda si è svolta nel febbraio del 2011. Il giovane stava accompagnando a casa la fidanzata, abitazione che si trova a cento metri dal luogo dove c’erano due pattuglie della polizia municipale dell’Unione Valnure-Valchero. Il ragazzo, che viaggiava in direzione di Piacenza, si era fermato vicino alla casa, senza che gli fosse stato intimato l’alt. Un segnale, ha affermato l’avvocato, che lui stava davvero andando a casa della ragazza e che non poteva correre a quella velocità.

Un agente, allora, lo informa che era stato “puntato” con il telelaser a una velocità di 113 chilometri all’ora. Parte la multa di 1.032 euro e la sospensione della patente. Il 25enne non ci sta e va dall’avvocato Matteo Dameli, del Foro di Piacenza, al quale racconta la propria versione dei fatti e chiede di fare ricorso. Il legale legge il verbale e nota diverse inesattezze, che poi porterà davanti al Giudice di pace. 

La prima: manca l’indicazione della distanza del telelaser, obbligatoria per legge. Si deve sapere a che distanza si è stati ripresi.La seconda: il rilevamento di 113 km orari non ha considerato la tolleranza (il 5%). Al ragazzo è stata contestata la velocità di 63 km oltre il limite. Se fosse stata applicata la tolleranza, la velocità sarebbe risultata di 107 km, cioè con una violazione compresa tra 40 e 60 km.

Nel Codice della strada questo fa una bella differenza. Oltre i 60 km c’è la sospensione da sei a 12 mesi, oltre alla multa; inferiore ai 60, si ha la sospensione da 1 a 3 mesi e la multa. Nel verbale dei vigili, inoltre, su un foglio era contestato l’articolo che prevede il superamento dei 60 km all’ora, mentre in un’altra pagina l’articolo con il superamento inferiore ai 60.

Annuncio promozionale

Terza inesattezza: non era stato posizionato sulla strada, come prevede la legge, il cartello che avverte del controllo con il telelaser.Il Giudice di pace ha accolto il ricorso e annullato le sanzioni.

Podenzano
giudice di pace

21 Commenti

Feed
  • Avatar di Gi

    Gi no no, non sono un vigile :)(anche se rileggendo a distanza di qualche giorno il mio messaggio potrebbe sembrare :))) ) e mi sono preso anche io le mie belle multe e decurtazione di punti!!! ... hai ragione ad incavolarti per quei 6/7 km di differenza... ma del resto ci deve pur essere un limite, una soglia, un valore di riferimento (chiamiamola come vogliamo)... altrimenti ognuno è libero di fare ciò che vuole; ti faccio un esempio: limite 50, per te 10km/h in più non sono un problema, e vai a 60... per me 20km/h in più non sono un problema, e vado a 70... poi ovviamente arriva il fenomeno che dice che tiene la traiettoria in quella curva senza problemi a 100km/h... a questo punto non si finisce più, chi decide quando è davvero troppo?!? ... ... ... è poi vero che ci sono delle situazioni dove è difficile stare nei limiti (mi viene subito in mente via Einaudi a PC), ma del resto, se ci sono i limiti, sono convinto che vadano rispettati... ciao a tutti e buon inizio settimana... okkio ai punti ;p

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar di gibox roppo

    gibox roppo bè.......ti sembra giusto che per 6/7 km in piu di velocità devo mantenere il comune con multe salatissime?? e farmi togliere punti sulla patente che mi serve per lavoro??? dai 18 hai 45 che ne ho ora facendo 50.000 km all'anno non ho ancora provocato nessun incidente.......e mai ritiri di patente ma pero' ripeto per qualche km orario in piu devo sponsorizzare io le casse comunali......
    naaaaaaa...queste sono rapine a mano armate legalizzate non è sicurezza stradale!!!
    cmq ognuo ha il suo pensiero...ci mancherebbe!
    non è che sei un vigile Gi?? :))

    l'11 luglio del 2012
  • Avatar di Gi

    Gi mi spiace, ma non sono d'accordo:

    1. l'unione serve per dare un servizio migliore su un territorio più ampio, di quello che il singolo comune riuscirebbe a fare con le proprie forze (polizia, protezione civile, etc.);

    2. se mi arriva una multa perchè ho sbagliato (velocità, parcheggio, semaforo, cinture, telefonino, etc.), sicuramente mi inca...volo, ma con me stesso, non sicuramente con le forze dell'ordine, che fanno solo il loro mestiere... del resto sono lì per quello!!!

    3. infine, non mi pare giusto che un "cavillo" come un numero di riferimento sbagliato o una "forma" non perfetta, possano permettere di annullare la multa o il ritiro di una patente a che ha sbagliato davvero... facendo magari rischiare la vita a lui stesso, a chi è in macchina con lui o a qualcun altro...

    l'11 luglio del 2012
  • Avatar di gibox roppo

    gibox roppo una volta tanto tempo fa esistevano i briganti che si nascondevano dietro i cespugli e rapivano e derubavano le persone.......solo che per fortuna ogni tanto venivano beccati e impiccati.......!
    ora esistono le divise legalizzati che si nascondoto dietro i cespugli e rapiscono e rubano i soldi a noi poveri cittadinidi..........solo che quelli con le divise non vengono impiccati....ma noi poveri cittadini veniamo sempre piu impiccati dai debiti.........sarebbe ora di farla finita ed essere un po piu seri gente serva dello stato!!!!!

    il 10 luglio del 2012
    • Avatar di Gi

      Gi mi spiace, ma non sono d'accordo:

      1. l'unione serve per dare un servizio migliore su un territorio più ampio, di quello che il singolo comune riuscirebbe a fare con le proprie forze (polizia, protezione civile, etc.);

      2. se mi arriva una multa perchè ho sbagliato (velocità, parcheggio, semaforo, cinture, telefonino, etc.), sicuramente mi inca...volo, ma con me stesso, non sicuramente con le forze dell'ordine, che fanno solo il loro mestiere... del resto sono lì per quello!!!

      3. infine, non mi pare giusto che un "cavillo" come un numero di riferimento sbagliato o una "forma" non perfetta, possano permettere di annullare la multa o   il ritiro di una patente a che ha sbagliato davvero... facendo magari rischiare la vita a lui stesso, a chi è in macchina con lui o a qualcun altro...

      l'11 luglio del 2012
      • Avatar di Gi

        Gi x gibox roppo: CHIEDO SCUSA, HO RISPOSTO NELLA SEZIONE SBAGLIATA...

        l'11 luglio del 2012
  • Avatar di Marek

    Marek Se uno trova un avvocato in gamba, e potrei fare un nome ma sarebbe pubblicità, le multe se le fa annullare di qualunque tipo siano!
    Primo: spesso e volentieri gli agenti sono ignoranti in materia più di un neonato
    Secondo: nella miriade di cavilli che devono rispettare c'è sempre qualcosa che li fa inciampare o qualce documento che non sono in grado di produrre per dimostrare la legittimità del loro intervento... perchè loro credono che stare lì in divisa basti, ma non è così
    Terzo: le macchinette infernali hanno spesso difetti di autorizzazioni/omologazioni oppure tali riferimenti non sono riportati a verbale come richiesto
    Quarto: i verbali sono fatti con i piedi per non dire altre parti del corpo

    Se qualcuno vuole il nome dell'avvocato poi mi faccia sapere..

    il 10 luglio del 2012
  • Avatar di a s

    a s Sono gli stessi che mi hanno dovuto annullare una multa, perchè non san riconoscere il divieto di transito dal senso vietato... Ho tanto di prove! Ho dovuto spiegargli io i cartelli, non ci credevano e han tirato fuori il codice stradale!!, un collega dietro, che aveva capito la @#?*%$, mi guardava e si nascondeva dietro le mani... facendo no con la testa... non ci credeva nemmeno lui... abominevoli!

    il 10 luglio del 2012
  • Avatar di la bortellina

    la bortellina E' logico che serva solo a fare cassa e non prevenzione!!
    Lo stesso dicasi per la schifosa ed inutile patente a punti!!
    Idem con patate tutta la normattiva legata alla guida in stato di ebbrezza e-o sotto l'effetto di sostanze stupidifacenti!!
    Il problema grosso è l'ignoranza del cittadino medio che tutte le leggi inutilie senza senso che vengono fatte le accetta passivo e quasi sorridente!!

    La patente a punti va bene ma i punti non 20 bensi 80-100 (come in altri paesi della comunità europea)
    Autovelox tutor e rilevatori semaforici disattivati da subito!!
    REVOCA della patente in caso di incidente con feriti SEMPRE (poi a seconda della gravità dei casi si bastona chi lo merita!!)

    il 10 luglio del 2012
  • Avatar di costanzo ciacci

    costanzo ciacci se sapessi chi è gli cospargerei la macchina di olio per freni
    se sapessi chi è gli cospargerei la macchina di olio per freni

    il 9 luglio del 2012
  • Avatar di Andrea

    Andrea In merito ai "Velobox", voglio solo aggiungere una riflessione. Prendendo come riferimento la Strada Provinciale 654R e 654 "ValNure", mi chiedo con che coraggio questi figuri pensano a diritto di piazzare 4 di questi cabinet, tenendo conto del sottodimensionamento della stessa, del traffico intenso che la interessa quotidianamente (in particolare negli orari pendolari), del mediocre ed in alcuni stati pietoso stato di manutenzione del manto stradale e dell'estenuante slalom forzato tra paesi e paesini con relativo e perdurante limite di 50Km/h?
    Ed infatti, tutti e 4 sono stati posti in tratti dove vigono i 50Km/h ed, in almeno 3, questo limite è palesemente insulso. Quindi, lo scopo è far cassa, non aumentare la sicurezza.
    Anche perchè, in prossimità dei suddetti scatolotti multicolor, le vetture rallentano (spesso anche inchiodano), introducendo fattori di congestione e sinanche di rischio alla viabilità ed alla sicurezza dei pedoni (se uno si distrae a guardare il tachimetro, non guarda davanti..), ottenendo quindi l'effetto opposto (per la sicurezza) di quello per cui sarebbero stati installati.
    Della serie, 72.000€ (€ 9.000 x 8)buttati nel cesso.

    Come biasimare, quindi, se poi qualcuno svuota la bomboletta spray sui vetrini?? Ancora che sono rimasti li....

    il 9 luglio del 2012
    • Avatar di Andrea

      Andrea > „ del mediocre ed in alcuni stati pietoso stato di manutenzione“

      ... del mediocre ed in alcuni tratti pietoso stato di manutenzione ...

      il 9 luglio del 2012
  • Avatar di Andrea

    Andrea Sarei curioso di sapere il valore giuridico ed istituzionale di questa "Unione Valnure-Valchero", in quanto la stessa sembra essere un'entità autonoma dalle amministrazioni comunali in cui essa opera. La stessa fa capo ad una non meglio precisata stirpe (di immaginate cosa) ivi insediatasi, che a loro inappellabile discrezione decidono il "bello ed il cattivo tempo" in 3 vallate. Vedesi l'installazione dei cabinet dei velox fissi (velobox), in località "Due Case" di Podenzano, Grazzano Visconti di Vigolzone, Villò di Vigolzone, Torrano di Ponte dell'Olio, Pontemaleo di Ponte dell'Olio, Crocetta di S.Giorgio P.no, San Giorgio Piacentino.
    Oppure l'installazione (attiva da Giugno 2011) di impianti di videosorveglianza sparsi in vari punti dei paesi, nei comuni di Podenzano, Vigolzone e S.Giorgio P.no. Anche questa opera dell'Unione.. nomignolo che già evoca sgradevoli analogie del passato.

    Domanda: Ma chi sono costoro? Chi li ha votati? Chi ha accordato l'istituzione di tale obbrobrio? Chi ha concesso loro tutte queste deleghe e questi poteri? Chi vigila sul loro operato? Come si finanzia questa istituzione? Che natura giuridica ha? E' un ente privato o pubblico? Quali sono le partecipazioni dei comuni? E soprattutto.. che vantaggi porta questo carrozzone?

    Uno schifo degenero, figlio dei soliti sistemi di terziarizzazione dei servici in voga nei comuni da qualche decennio (per cui persino la polizia municipale è una società esterna... come le cooperative delle pulizie, per capirci). Ma sicuramente dettata anche da equilibrismi politici (della serie qui metti un omino tu, che la metto un omino io... e via dicendo).

    Chiedo poi, sempre ammesso che mai qualcuno degli interessati legga e risponda ai miei quesiti, quali siano le regole per l'assegnazione dei mezzi del gruppo interforze (viene da ridere a scriverlo) per usufrutto privato dei suoi dipendenti, in quanto non di rado (anzi meglio dire sistematicamente) capita di incrociare gli stessi mezzi, in orari chiaramente prossimi all'entrata in servizio, utilizzati verosimilmente per coprire la tratta casa-comando. Alla Lubrano, la domanda sorge spontanea: ma in tutto questo piagnistei diffuso di tagli e razionalizzazione dei costi, non suona un tantino stonato, per non dire peggio, il fatto che dipendenti pubblici di un comando di vigili urbani, utilizzino mezzi del comando per uso privato al di fuori dell'orario di servizio? Anche perchè spesso capita di incrociare furgoncini della PM con a bordo un solo eroe... A me tutto ciò sembra una VERGOGNA. Se non dovrei dire forse un reato: nella fattispecie, peculato.
    Che si dotino di mezzo privato, come noi comuni prendinculi, ed utilizzino il medesimo per recarsi nel luogo di lavoro, pagando sullo stesso A LORO CARICO, tutte le relative imposte, i costi d’esercizio e manutenzione e via discorrendo (compreso, perché no, qualche multa). Inverso essi beneficerebbero di un (ennesimo) ingiusto benefit pagato dalla collettività. In un periodo di austerity, direi che questi giochini non sono più lontanamente tollerabili. Tantomeno da parte di dipendenti di una non meglio definita organizzazione. E mi fermo qui, che è meglio.

    il 9 luglio del 2012
    • Avatar di Loris Batacchi

      Loris Batacchi Non voglio entrare nel merito della questione, ma l'unione dei Comuni è un ente PUBBLICO previsto nel testo unico degli enti locali, a cui le varie amministrazioni comunali decidono di partecipare. Nessuna terzializzazione quindi, meno che mai in mano ai privati, ma una comunione dei servizi tra i comuni al fine (in teoria) di risparmiare qualche soldo, anche se questo secondo obbiettivo, a causa della solita gestione all'italiana, spesso non viene raggiunto. Quindi i vigili o polizia municipale sono e restano dipendenti pubblici, indipendentemente poi da come facciano il loro mestiere.

      il 14 luglio del 2012
  • Avatar di gibox roppo

    gibox roppo sono solo truffe legalizzate.....sono tutti fuorilegge non pensano alla sicurezza ma solo a fare cassa....invito tutti a sabotare quelle macchine infernali......!!! basta una bomboletta di verince e per un bel po sono fuori uso........meditate gente meditate..........

    il 9 luglio del 2012
    • Avatar di Lavinia Rossi

      Lavinia Rossi Giusto.

      il 13 luglio del 2012
    • Avatar di Benny

      Benny mi hai tolto le parole di bocca.. Per anni a Podenzano hanno fatto incetta di contravvenzioni senza rispettare i termini di legge.. Anch io sono stato vittima di autovelox piazzati in paese senza segnalazioni e senza pattuglia (COSA ASSOLUTAMENTE ILLEGALE) ma quando ho deciso di contestare la multa mi sono trovato a rimbalzare contro un muro di gomma.. Gli autovelox fissi lungo tutta la Valnure resteranno sempre verniciati, questo e' poco ma sicuro..

      il 10 luglio del 2012
  • Avatar anonimo di mackita mackita

    mackita mackita i vigili della val nure sono villani e fuori legge

    il 9 luglio del 2012
  • Avatar anonimo di Camilla Castignoli

    Camilla Castignoli a me è successo di trovare i vigili in via emilia pavese,poco dopo la bella napoli con il cartello NASCOSTO dietro un furgone..della serie,noi l abbiamo messo se voi nn l avete visto son cavoli vostri..x fortuna stavo guardando a destra e l ho notato dietro il paraurti!

    il 9 luglio del 2012
  • Avatar di castiga matt

    castiga matt I Vigili di Podenzano non sono gli unici a combinare pasticci pagati profumatamente dagli automobilisti : a Bobbio ad esempio mettono il rilevatore fotografico in una rientranza in corrispondenza del Ponte Gobbo con il cartello a non più di 10 metri ! Un vero e proprio agguato...A Marsaglia mettono l'autovelox in corrispondenza delle ultime due case del paese in direzione Val D'aveto, dove viene naturale di accelerare finito il paese...autovelox alle 20 e oltre alla sera a Salsominore, autovelox alle 2 di notte a quarto, dove a sessanta all'ora ti multano....pattuglie al sabato nascoste tra Fabiano e Cisiano per fregare i motociclisti... sono veri e propri agguati...la polizia stradale è al contrario altamente professionale, bisogna mandare i vigili a scuola da loro ...

    il 9 luglio del 2012
    • Avatar di davzik muzack

      davzik muzack mandarli bisogna, certo...

      il 9 luglio del 2012