«Noi non siamo impiegati, noi siamo la Polizia Locale»

(Repertorio)

Riceviamo e pubblichiamo una nota del sindacato di polizia locale Sulpl di Piacenza.

Alla tavola rotonda sulla sicurezza organizzata dal comandante Piero Vergante, al quale vanno i ringraziamenti del nostro sindacato per averci dato voce era invitato tra i relatori il nostro segretario generale Claudio Mascella. 

Dai vari interventi è emersa, come sempre accade, la distanza abissale che si frappone tra certi politici/burocrati e gli operatori/tecnici del settore sicurezza urbana: i primi parlano di sicurezza facendo discorsi astratti, i secondi invece, calano il discorso in quella che è la realtà e i problemi reali e ammettono che la polizia locale ha ad oggi un ruolo fondamentale ed insostituibile nella società, che è cresciuto negli anni e che per questo deve avere tutele e riconoscimenti giuridico-economici non più dilazionabili nel tempo. 

Claudio Mascella è stato molto chiaro in proposito: dal nostro punto di vista il Dl #sicurezzaurbana è stata un'occasione mancata. Aspetti positivi sono sicuramente la formazione integrata che permetterà alla Polizia Locale di avere la stessa formazione delle forze dell’ordine e l'accesso alle banche dati Sdi, di cui dovremo verificare i livelli di accesso. Con questa legge, dal punto di vista delle tutele ci è stato restituito semplicemente il maltolto, nulla di più. 

Il segretario Sulpl ha sottolineato la necessità di tutele contrattuali che ci diano garanzie diverse da quelle che abbiamo oggi per essere collocati nel calderone generale del pubblico impiego, che tengano conto del nostro essere Polizia Locale. Noi non siamo impiegati, noi siamo la Polizia Locale; questo ci deve essere riconosciuto e non è più rinviabile. Se questo non accadrà, la nuova Legge si tradurrà solo in un trasferimento di responsabilità dallo Stato centrale alle Amministrazioni locali, ma questo non servirebbe né alla politica, né agli operatori di Polizia Locale, né ai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento