homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Noleggiava materiale edile e lo rivendeva, truffatore arrestato

La sezione catturandi dei carabinieri ha rintracciato in provincia di Pavia un pregiudicato piacentino che doveva scontare tre anni e tre mesi per truffa, ricettazione e appropriazione indebita

I carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza

Doveva scontare tre anni e tre mesi per ricettazione, truffa e appropriazione indebita. Ma da un annetto circa era scomparso dalla circolazione facendo perdere le sue tracce prima che la sentenza del Tribunale di Piacenza diventasse definitiva. La sezione catturandi del Nucleo investigativo di Piacenza lo ha però rintracciato in provincia di Pavia e lo ha arrestato. Ora si trova in carcere dove sconterà la sua pena. Si tratta di un pregiudicato piacentino di 50 anni - M.C. le sue iniziali - con una lunga scia di precedenti per truffe di vario genere. In particolare sembra che fosse specializzato nel noleggiare attrezzature edili e da giardinaggio che poi rivendeva invece di restituirle. A volte invece pagava il noleggio con assegno rubati.

Denunciato più volte, è stato processato per episodi avvenuti tra il 2005 e il 2010, venendo condannato a sei anni di reclusione. Grazie però al beneficio dell'indulto, la pena è stata ridotta a tre anni e tre mesi, ma ormai era già sparito dalla circolazione. Il tribunale di Piacenza ha quindi emesso l'ordine di cattura e i carabinieri comandati dal capitano Rocco Papaleo si sono messi sulle sue tracce. Grazie alla sua frequentazione con un'amica, hanno scoperto che il 50enne si muoveva tra l'Austria e la provincia di Pavia (Belgioioso per la precisione) fin quando, pochi giorni fa, lo hanno individuato alla guida di un'auto di grossa cilindrata. Lo hanno quindi fermato e arrestato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (22)

  • Stesse iniziali anche per Massimo Cammi, l'eta coincide, la passione per le truffe pure....

  • Sono d'accordo sul fatto che se uno viene beccato in flagrante, voglio sapere chi e' non le solite iniziali

    • il punto e' che questo non solo e' stato beccato in flagranza di reato ma e' piu volte che lo fa , questo sulle truffe ci campa . e' stato gia ripetutamente condannato e x una misteriosa tutela sulla privacy puo tranquillamente mostrare il suo grugno in giro , invece i signori truffatori come i pedofili , e altre razze criminali infami debbono conoscere l'onta della pubblica vergogna...... sempre che ne provino almeno n briciolo , ma almeno la gente sa' con chi ha a che fare

  • Ultimamente vi state distinguendo alla grande!!! Non bastava la pedofilia. Complimenti.

    • certo che pure tu ti stai distinguendo e non poco per i post pieni di contenuti intelligenti , te lo ripeto i delinquenti ci sono anche tra gli autoctoni , non abbiam bisogno che le loro fila vengan rimpolpate da stranieri sia che sian stranieri esteri che italiani , e visto che tra meridionali e altre nazionalita coprono l'80% di reati commessi qui , se devi postare per far girar le @@ dillo che almeno ci si sfoga per bene......

      • Su su non prendertela...scopri ora di essere uno qualunque? Povero disperato!!!

    • tu invece sei il solito quaqquaraqqua offensivo e pieno di pregiudizi razziali.. se tu fossi al tuo paesello a Vibo Valentia, non ti permetteresti certe battute indegne che ti qualificano per quello che sei ...   

      • Come no...il pazzo che dà del matto alla persona sana, scena tipica. Una sana terapia riabilitativa non ti farebbe male...al cervello intendo.

        • la mia risposta è una frase del  mitico " tinu al matt " in risposta ad uno come te che credendo di essere furbo voleva deriderlo : me a sum matt, e i matt is curan, ma te a te propri un gran luc e i luc is curan mia...

          • hahaahahah brau!

          • Non parlo il linguaggio delle caverne, se vuoi una risposta traduci in lingua ITALIANA. Grazie.

            • eh, no caro amico, sei tu l'ospite nella nostra terra, ... se ti vuoi integrare impara il dialetto, ma soprattutto il rispetto... oppure  torna al paesello...

              • Ti sbagli caro mentecatto, non sono ospite di nessuno vivendo in una casa di MIA proprietà, oltre ad avere il Passaporto Italiano. Forse sei tu che non ti puoi permettere nemmeno un posto dove vivere. Posso decidere di stare ovunque nel territorio italiano ed EUROPEO senza chiedere permesso a nessuno. Tu forse sei rimasto un po' troppo indietro come storia oltre che come cervello, vuoi davvero che l'aria della pianura sia così "cancerogena" e che ti mangi il cervello? Dovrò pianificare i miei viaggi di lavoro all'estero un po' più spesso.  Certo che dovresti aver avuto una famiglia di scimmioni tu uh uh uh uh uh uh. Cosa ti raccontavano? Le avventure di tarzan...chissà in che razza di caverna vivevi.

                • ...sei un povero derelitto tro.glo.d.ita de.fe.ca.to  di una scro.fa con la diar.rea arrostita dai fumi di copertone bruciato della por.c.ila.ia dove batteva e da dove ti hanno educato...ma va a fan c.u.l.o uma.noi.de scarto di la.tr.ina

          • hahahahahahah :))

  • E quindi questo qui dovrebbe anche beneficiare dell'indulto? Ma i legislatori si rendono conto di questa oscenità? L'indulto è la scandalo + grosso della repubblica italiana...

  • stando alle iniziali dovrebbe essere il signor murelli , non capisco perche' x un pluricondannato si debbano omettere nome e cognome . bisogna far sapere chi sono sti truffatori , poi questo ci campa sulle truffe , infangando anche la famiglia da cui proviene

    • Una famiglia di imprenditori seri ed onesti, lui un vero delinquente, non ha nulla a che vedere con gli altri

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In casa un revolver rubato pronto a sparare: blitz della polizia

  • Cronaca

    Riconosce per strada la Vespa che le avevano rubato, chiama il 113 e fa bloccare i ladri

  • Politica

    Consiglio, maggioranza “in vacanza” ancora una volta: seduta sospesa

  • Politica

    Tagliaferri (Pd) rinuncia alla commissione sull’inquinamento

I più letti della settimana

  • «Il vecchio bastardo ti ha dato i soldi?». Anziani derubati dei risparmi di una vita: cinque arresti

  • Esce di strada e si schianta contro un albero, ferito un 43enne

  • Affronta i ladri a mani nude e li mette in fuga

  • Parcheggiatore abusivo picchia un poliziotto: arrestato

  • Viale Dante, accetta un passaggio in auto ma poi viene picchiato e rapinato

  • Schianto al semaforo di viale Malta, mamma e neonato all'ospedale

Torna su
IlPiacenza è in caricamento