«Non avevo l’intenzione di uccidere, sono dispiaciuto»

Sono le parole dette al giudice dal 47enne arrestato dalla polizia e accusato di tentato omicidio per aver accoltellato un uomo di 28 anni - è tuttora gravissimo in ospedale - la sera del 17 gennaio, davanti a un bar in via Colombo

Il luogo dell'accoltellamento

«Non avevo l’intenzione di uccidere, sono dispiaciuto». Sono le parole dette al giudice dal 47enne arrestato dalla polizia e accusato di tentato omicidio per aver accoltellato un uomo di 28 anni - è tuttora gravissimo in ospedale - la sera del 17 gennaio, davanti a un bar in via Colombo. Il 20 gennaio, si è svolto l’interrogatorio di convalida degli arresti, davanti al giudice per le indagini Luca Milani. Il sostituto procuratore Antonio Colonna aveva chiesto che venisse confermata la custodia cautelare in carcere, mentre il difensore, l’avvocato Flavio Dalla Giovanna, aveva chiesto gli arresti domiciliari. Il giudice ha deciso per il carcere, dove il 48enne si trova in isolamento. L’uomo, che è incensurato, ha raccontato la propria versione: quella sera era scoppiata una lite legata a una donna. Poi l’alterco è degenerato, complice anche l’alcol. Visibilmente preoccupato, il 48enne avrebbe anche detto di non sapere di chi fosse il coltello con cui ha colpito - tre i fendenti al torace e alla schiena - il presunto rivale in amore. Il coltello era poi stato gettato in un’aiuola vicino al bar e ritrovato dagli agenti. Le indagini della Squadra mobile proseguono e cercano di far luce sul movente, mettendo al centro la discussione che si è svolta prima dell’aggressione. Dettagli importanti potrebbero arrivare dalla deposizione della donna di 38 anni - compagna dell’aggressore - che ha vissuto i momenti salienti della serata e che si trovava in compagnia del 28enne, quando quest’ultimo è stato accoltellato. Il 48enne avrebbe sfidato, secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, il rivale invitandolo ad andare sotto casa sua. Sfida contenuta in un messaggio inviato al telefono della campagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Giordania, ingegnere piacentino muore colpito da alcuni massi a Petra

  • Coronavirus, un contagiato in Lombardia ricoverato a Codogno

  • «A Piacenza nessun caso di Coronavirus. Piacentini stiano tranquilli, a breve un numero dedicato all'emergenza»

  • Coronavirus, negativo ai test il manager di Fiorenzuola. Sospetto caso per una donna, infermiere in isolamento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento