Degenera la lite per gli apprezzamenti alla barista, ucciso con una coltellata al petto

E' successo alle 23,30 del 29 dicembre davanti al bar Oldtimer all'angolo fra via Quattro Novembre e via Nasolini. A perdere la vita Ervin Tola, 31enne albanese residente in città. I sanitari del 118 non hanno potuto fare nulla per salvarlo: la coltellata al petto è stata fatale. Sul posto le volanti e la squadra mobile della polizia

La scena del delitto (Foto Gatti)

E' morto in pochi secondi dopo aver ricevuto una coltellata in pieno petto da uno sconosciuto al culmine di una lite. E' successo alle 23,30 del 29 dicembre davanti al bar Oldtimer all'angolo fra via Quattro Novembre e via Nasolini. A perdere la vita Ervin Tola, 31enne albanese residente in città: i sanitari del 118 sul posto con l'automedica, l'autoinfermieristica (presenti anche i volontari della Croce Rossa) non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.

Tutto sarebbe iniziato per una banale lite, forse scaturita dopo alcuni apprezzamenti che l'assassino avrebbe rivolto ad una barista. I due avrebbero litigato all'interno del bar per poi uscire nel dehors dove sarebbero passati alle mani. La lite è diventata molto violenta e i due si sarebbero spintonati e strattonati fino ad arrivare sul marciapiede, ed è a quel punto che l'aggressore, sembra che si tratti di un uomo italiano, avrebbe estratto un coltello e avrebbe colpito, una volta sola al torace, la vittima. Un fendente fatale. Lo straniero nonostante fosse ferito è riuscito ad arrivare davanti alla porta del bar per poi accasciarsi, mentre l'italiano è fuggito portandosi via l'arma. L'omicidio è avvenuto davanti a decine di persone che sconvolte hanno assisistito alla lite e all'accoltellamento mortale avvenuto in pochissimi secondi. 

Pare che nella notte l'aggressore sia stato bloccato dalla polizia e portato in questura.

Sul posto sono arrivati il dirigente delle volanti Michele Rana, la dirigente della squadra mobile Serena Pieri e il comandante della Compagnia carabinieri Stefano Bezzeccheri. Pare che gli amici della vittima, che hanno assistito alla scena, abbiano fornito alla polizia elementi per l'identificazione dell'assassino, sulle cui tracce ci sono già gli agenti. Intorno a mezzanotte è arrivato sul posto il sostituto procuratore Emilio Pisante, mentre erano in corso i rilievi della polizia scientifca davanti al bar. La zona è stata interdetta al traffico con l'ausilio degli agenti della polizia municipale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL VIDEO

Schermata 2017-12-30 alle 00.44.34-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento