Omicidio di Kaur: «Strangolata con un foulard per gelosia»

Kaur potrebbe essere stata strangolata con un foulard. Il gesto del marito (che non avrebbe saputo dello stato interessante della moglie) alla fine dell'ennesima lite. La donna avrebbe avuto un paio di relazioni extraconiugali

«Alla base de gesto del marito non ci sono motivi religiosi, culturali, "di sottomissione"», così l'avvocato del marito di Kaur Blawinder (uccisa e poi gettata in Po dal marito reo confesso). Infatti secondo il legale Mauro Pontini, alla base di tutto c'è la gelosia: Kaur avrebbe avuto un paio di relazioni extra coniuguali (una con un italiano e una con un indiano) che non sarebbero "andate giù" al marito.

Il marito, al termine dell'ennesima lite l'ha strangolata, sembra con un foulard. Nel litigio pare che la donna abbia detto «Mi ammazzo»  e sembra che il marito non sapesse che lei era incinta di 3 mesi. Da segnalare che nella mattinata del 28 maggio un centinaio di indiani si sono riuniti davanti alla caserma dei carabinieri in via Beverora per chiedere giustizia per la donna. Sono stati poi dispersi senza fatica.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento