Delitto di Pontenure, Maria Grazia Guidoni davanti alla Corte di Assise il 16 gennaio

La donna è accusata, insieme al figlio Gino Laurini (che però ha scelto il rito abbreviato), di aver ucciso l'anziana madre Giuseppina Pierini, e di averne poi nascosto il cadavere che venne ritrovato sepolto in un bosco vicino a un cascinale in provincia di Grosseto

Maria Grazia Guidoni scortata in tribunale a Piacenza

Maria Grazia Guidoni è stata rinviata a giudizio e verrà processata in Corte di assise a Piacenza. La prima udienza per il delitto avvenuto nel 2012 a Pontenure si svolgerà il 16 gennaio. La donna è accusata, insieme al figlio Gino Laurini (che però ha scelto il rito abbreviato), di aver ucciso l’anziana madre Giuseppina Pierini, e di averne poi nascosto il cadavere che venne ritrovato sepolto in un bosco vicino a un cascinale in provincia di Grosseto.
Il giudice dell’udienza preliminare, Gianandrea Bussi, ha così accolto la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero di Piacenza Roberto Fontana e ha fissato la data per l’Assise. L’accusa è di omicidio volontario premeditato, con le aggravanti di averlo commesso su un familiare con minorata difesa (l’anziana era affetta da Alzheimer) per motivi futili e abbietti. Inoltre vi sono, per la donna, anche le accuse di distruzione di cadavere e falso: infatti alla base del delitto vi sarebbe il tentativo della Guidoni, secondo l’accusa, di non perdere la pensione della madre che stava per essere presa in carico da un amministratore di sostegno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento