Castelvetro: operaio travolto da forme di formaggio, è gravissimo

Sono gravi le condizioni di R. P., operaio piacentini di 20 anni, che questa mattina alle 9 è stato sepolto da almeno un migliaio di forme di formaggio in stagionatura

L'azienda Aimi a Castelvetro

Sono gravi le condizioni di R. P., operaio piacentini di 20 anni, che questa mattina alle 9 è stato sepolto da almeno un migliaio di forme di formaggio in stagionatura che erano sullo scaffale crollato a causa della scossa di terremoto. Insieme a lui in quel momento, all'interno della ditta Aimi Formaggi sulla Provinciale a Castelvetro, c'era anche un altro operaio, un romeno di 44 anni, che è rimasto leggermente ferito a un piede ed è stato trasportato dal 118 all'ospedale di Fiorenzuola.

Il 20enne invece è stato portato d'urgenza all'ospedale di Cremona. Sul posto, subito dopo la scossa, sono accorsi i vigili del fuoco di Piacenza che hanno liberato i due operai sepolti e li hanno consegnati ai sanitari del 118 accorsi da Fiorenzuola con l'autoinfermieristica e da Monticelli con l'ambulanza della Pubblica assistenza. Ora sono in corso anche gli accertamenti dei carabinieri della stazione di Monticelli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo un folle inseguimento si schianta contro l'auto dei carabinieri per scappare, due militari feriti

  • Cronaca

    Condannati gli spacciatori arrestati tra gli applausi, nessuno dei due finisce in carcere

  • Cronaca

    Omicidio Puddu, per Rizzotto torna la condanna a 11 anni

  • Cronaca

    Peveri alloggiato nel nuovo padiglione del carcere, è sereno ma amareggiato. Intanto parte la raccolta firme

I più letti della settimana

  • Esasperato per i furti sparò ai ladri in cantiere: imprenditore condannato per tentato omicidio

  • Frontale alla rotonda, cinque feriti. I testimoni: «Un'auto stava sorpassando»

  • Due bimbi fuggono a piedi dal Nido per un cancello rimasto aperto, salvati dalla polizia locale

  • Lo rapina del cellulare poi si accorge che è un modello vecchio e lo riempie di botte

  • Peveri si consegna per andare in carcere. La figlia Martina: «Non lo lasceremo mai solo»

  • “Piacenza Nord” non c’è più, l’uscita autostradale è diventata “Basso lodigiano”

Torna su
IlPiacenza è in caricamento