«L'Amministrazione trovi una soluzione per il degrado di via Benedettine»

Interrogazione di Lucia Girometta (Pdl) sull'area parcheggio di via Bendettine, consegnata al degrado più totale. «la precedente Amministrazione comunale aveva annunciato un incontro con funzionari del Demanio»

L'area di via Benedettine

Nuova amministrazione, vecchi problemi. Mai risolti dalle precedenti. In particolare questo non è tanto grosso come portata, quanto per principio. Il tanto ormai chiacchierato “parcheggio” di via delle Benedettine è al centro di un' interrogazione (peraltro già presentata mesi fa) del consigliere pidiellino Lucia Girometta. Lei, come altre persone e giornali da tempo, troppo, chiede al Comune di fare un qualcosa che non è mai stato fatto. L'area è utilizzata a mo' di parcheggio, ma di parcheggio ha bene poco: è sporca, pericolosa, manca di ogni requisito di sicurezza. Eppure sul sito del Comune è segnalata come parcheggio. Viene da pensare che se i piacentini sanno del rischio che corrono nel lasciare lì la propria auto, i turisti o la gente che viene da fuori Piacenza invece no. 

«Mi vedo costretta a ripresentare nuovamente la presente interrogazione, in quanto, seppur già proposta nel corso della scorsa legislatura, l'Amministrazione Comunale precedente non ha mai dato risposta.  Le pessime condizioni del parcheggio di via Benedettine, adiacente all’ex carcere, sono evidenti a tutti, tanto che sono state oggetto di numerose discussioni che, però, non hanno portato ad una soluzione concreta. La situazione in tale area è di grande degrado: si rinvengono copertoni vecchi, bottiglie di vetro, cartacce, lamiere, quindi la situazione ambientale ed igienica è imbarazzante. Le auto parcheggiate sono posizionate in modo caotico e l'area è dissestata e piena di buche». 

«Lo stabile adiacente a questo spazio – afferma - è pericolante e abbandonato e corre il rischio che possano verificarsi gravi incidenti, considerato che, dalle coperte e dagli abiti appesi, sembra che ivi stazionino e “risiedano” sfortunati senzatetto; da non sottacere nemmeno le aggressioni e i tentativi di stupro perpetrati nell’area in argomento, resi agevoli dalla scarsa, anzi, insufficiente illuminazione».

«La zona è di proprietà del Demanio e Il Comune – sottolinea Girometta - non ha la possibilità di agire su beni che non possiede, anche se avendoli in uso, in termini di pulizia e di sgombero dei rifiuti dovrebbe farsene carico; la precedente Amministrazione comunale aveva annunciato un incontro con Funzionari del Demanio, a cui avrebbe sottoposto il caso». 

«Per questo motivo – conclude - chiedo di sapere se tale incontro si è concretizzato e gli eventuali esiti del medesimo e, comunque, di essere informata in merito alle iniziative che l'attuale Amministrazione vorrà intraprendere al fine di trovare una soluzione in merito al problema oggetto della presente interrogazione»

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto fuori strada, famiglia all'ospedale. Ferita una bimba di 15 mesi

  • Cronaca

    Emergenza freddo, viabilità a rischio e stop ai Tir. Tende in stazione per i senzatetto, anche Enel pronta a intervenire

  • Incidenti stradali

    Furgone esce di strada e si ribalta sulla ciclabile

  • Cronaca

    Farmacisti sventano la rapina, Federfarma: siamo il bancomat della microcriminalità

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

  • Tenta di uccidere nel sonno il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas

  • «La mia legge è solo quella del Corano, non quella italiana. Vi ammazzo tutti»

  • «Aldo è un buono, non ce lo saremmo mai aspettato ma il coma lo aveva cambiato per sempre»

  • Tragedia a Castellarquato, Silva: «Mi contraddiceva sempre e per questo l'ho aggredito»

  • Auto fuori strada, famiglia all'ospedale. Ferita una bimba di 15 mesi

Torna su
IlPiacenza è in caricamento