venerdì, 28 novembre 8℃

Reggi e Trespidi: «Fatevi avanti per salvare il Piacenza Calcio»

Il presidente della Provincia Massimo Trespidi e il sindaco Roberto Reggi in una nota lanciano un appello per non disperdere il patrimonio Piacenza Calcio

Redazione 23 marzo 2012
12

Il presidente della Provincia Massimo Trespidi e il sindaco Roberto Reggi in una nota lanciano un appello per non disperdere il patrimonio Piacenza. Dicono: «Vogliamo citare, in questo appello che intendiamo rivolgere alla comunità piacentina, una frase del capitano del Piacenza Alessandro Marchi che attraverso la bacheca di Facebook, l’altro giorno ha scritto: “A nome di tutta la squadra noi non siamo falliti e non falliremo mai”. È un messaggio, quello del capitano del Piacenza Calcio, che induce a una riflessione condivisa e a una coesione che richiama il senso di appartenenza di una città alla propria squadra».

«Il Piacenza Calcio è stato fondato nel 1919 e per la prima volta nella sua lunga storia conosce in questi giorni il dramma del fallimento. Come Sindaco e come Presidente della Provincia, nonostante la consapevolezza del contesto drammatico in cui versa l’economia, ci sentiamo comunque in dovere di lanciare un appello a tutte le istituzioni, alle forze imprenditoriali del territorio, agli istituti di credito, alle associazioni di categoria e ai tifosi perché insieme, evitando qualsiasi tipo di strumentalizzazione (facili in circostanze come queste) si possa dare un contributo concreto al Piacenza».

«Nella consapevolezza che si è chiusa l’epoca in cui i singoli con il loro mecenatismo sostenevano le società di calcio, oggi – in questa fase di transizione – la continuità al Piacenza Calcio può derivare dai gruppi imprenditoriali locali per il loro legame con il territorio e in tal senso gli istituti di credito potrebbero “accompagnare” con interventi finanziari gli sforzi economici imprenditoriali, sostenendo – sempre in questa fase transitoria – la stabilità di un progetto collettivo e coeso a favore del Piacenza Calcio, in cui il Comune s’impegnerà a rivedere la convenzione con la Società, mettendo a sua volta in gioco le proprie relazioni, mentre i tifosi dovranno contribuire con il loro sostegno alla squadra, in vista di un finale di stagione difficile e molto insidioso. Le fila di queste azioni dovranno essere tirate entro aprile con i curatori fallimentari sapientemente nominati dal giudice Maurizio Boselli, che in questi ultimi mesi di vita, è bene ricordarlo, rappresentano la società e che ad essi dovranno riferirsi gli imprenditori di buona volontà nei prossimi giorni».

Annuncio promozionale

«Altrettanto importante è il progetto sportivo e il rapporto con il settore giovanile che potrebbe rappresentare per tutti i nostri giovani l’opportunità per far parte di un’eccellenza calcistica locale, come è avvenuto in passato, quando per i ragazzi, indossare la maglia biancorossa delle formazioni giovanili significava orgoglio e ambizione ma anche possibilità di carriera, pensiamo a Pippo e Simone Inzaghi e ad Alberto Gilardino, tanto per citare gli esempi più noti. Come Comune e Provincia è nostro dovere dunque essere interpreti della necessità, avvertita da tanti piacentini che da sempre sono vicini al Piacenza Calcio, di coordinare in questa delicata situazione, le azioni più idonee a salvaguardare il titolo sportivo e la categoria che la squadra saprà guadagnarsi al termine della stagione. E a dare insieme un futuro a questa gloriosa società».

Galleana

12 Commenti

Feed
  • Avatar di koman

    koman hanno navigato nell'oro e nel lusso fino a ieri......andate a lavorare che è meglio....

    il 27 marzo del 2012
  • Avatar di Lavinia Rossi

    Lavinia Rossi Repulisti totale, per ripartire di nuovo. Incomincino intanto lor Signori a versare metà dei propri introiti annuali, dando il buon esempio, l'affidabilità e la credibilità. Poi se ne potrebbe riparlare.........

    il 26 marzo del 2012
  • Avatar di Lavinia Rossi

    Lavinia Rossi E quando mai i Piacentini hanno beneficiato degli interessi economici (plus valore - guadagni netti) di Garilli_Piacenza-calcio? Perchè ora i Piacentini dovrebbero sovvenirlo? O tutto lo staff non sapeva quel che faceva, oppure la squadra è stata portata consapevolmente al fallimento. Sia in un caso che nell'altro, l'appello non merita adesioni. Troppo comodo e banale tentare di far leva sulla solidarietà partecipata e pienamente IMMERITATA.

    il 26 marzo del 2012
  • Avatar di cle ofe

    cle ofe Ma...vendendo qualche partita non si potrebbe rimpolpare un po' il bilancio?

    il 24 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di Perrofeo

    Perrofeo Beh dipende quanto costa....io un progetto l'avrei....

    il 23 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di ugo

    ugo Mi scuso per il precedente post ma lavoro su un piccolo Acer sconosciuto.Volevo dire che ci sono state delle operazioni poco chiare si dice volte a salvaguardare il Garilli nella sua persona.E ripeto non si poteva capire che lo scopo era di ricuperare il più posibile vendendo i pezzi migliori.?Perchè ha voluto iscrivere lo stesso la società se sapeva quale sarebbe stato il suo destino.Come Schettino ha guidato la squadra sugli scogli. Come diceva qualcuno più esperto di me la soluzio9ne è ripartire dai dilettanti, dimenticando di essere stati grandi.

    il 23 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di ugo

    ugo Lasciet il cadavere ai condor! Dove eravate quando c'era bisogno di voi.e quando sono state fatte delle operazioni che dovrebbero e3ssere spegate con verità alla gente. Certo che il caslcio è un isegnasmento per i giovani

    il 23 marzo del 2012
    • Avatar di cle ofe

      cle ofe Non scrivere al buio, Moira!

      il 23 marzo del 2012
      • Avatar di Gentile Luca

        Gentile Luca Bella questa, ah ah ah...ma accettiamo le scuse, soprattutto se si tratta di un piccolo Acer

        il 23 marzo del 2012
      • Avatar di cle ofe

        cle ofe ...e specifica bene: Il calcio può essere d'insegnamento ai giovani ma non certamente quello professionistico.

        il 23 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di Perrofeo

    Perrofeo Vai avanti te caro Reggi che a me scappa da ridere.....

    il 23 marzo del 2012
    • Avatar di Gentile Luca

      Gentile Luca se non leggo male,l'appello è bipartisan...

      il 23 marzo del 2012