Pieni di precedenti per furto si aggirano in città: «Dobbiamo consegnare il curriculum»

Due rom romeni, marito e moglie di Cremona, pieni di precedenti penali per furto si aggiravano in città con la figlia minorenne. Ai poliziotti hanno detto di dover consegnare un curriculum che però avevano dimenticato. In auto cacciaviti, forbici e pinze

Le volanti della polizia mentre controllano l'auto dei rom romeni

«Dobbiamo consegnare il curriculm però lo abbiamo dimenticato». Con questa scusa assolutamente non credibile, due romeni hanno tentato di giustificare la propria presenza in città E' accaduto nel pomeriggio del 3 dicembre. I poliziotti delle volanti hanno agganciato in via Campo Sportivo Vecchio una Ford Mondeo con a bordo tre persone, dopo averla seguita l'hanno fermata in viale Dante. A bordo una famiglia di rom romeni di 47, 49 e 16 anni, ossia marito, moglie e figlia. La minorenne era incensurata mentre i genitori, controllati al terminale, sono risultati pieni di precedenti per furto, rapina, ricettazione, truffa con due divieti di ritorno nel comune di Monticelli, dove hanno compiuti altri reati. Risiedono a Cremona e hanno detto agli agenti di essere a Piacenza per consegnare un curriculum che però si erano dimenticati. Sono stati portati in questura: nell'auto sono stati trovati cacciaviti, pinze, forbici e sono stati denunciati per porto abusivo di oggetti atti all'offesa, per loro si è aperto anche il procedimento che porterà all'emissione del foglio di via da Piacenza. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo un folle inseguimento si schianta contro l'auto dei carabinieri per scappare, due militari feriti

  • Cronaca

    Condannati gli spacciatori arrestati tra gli applausi, nessuno dei due finisce in carcere

  • Cronaca

    Omicidio Puddu, per Rizzotto torna la condanna a 11 anni

  • Cronaca

    Peveri alloggiato nel nuovo padiglione del carcere, è sereno ma amareggiato. Intanto parte la raccolta firme

I più letti della settimana

  • Esasperato per i furti sparò ai ladri in cantiere: imprenditore condannato per tentato omicidio

  • Frontale alla rotonda, cinque feriti. I testimoni: «Un'auto stava sorpassando»

  • Due bimbi fuggono a piedi dal Nido per un cancello rimasto aperto, salvati dalla polizia locale

  • Lo rapina del cellulare poi si accorge che è un modello vecchio e lo riempie di botte

  • Peveri si consegna per andare in carcere. La figlia Martina: «Non lo lasceremo mai solo»

  • “Piacenza Nord” non c’è più, l’uscita autostradale è diventata “Basso lodigiano”

Torna su
IlPiacenza è in caricamento