Presi mentre rubano 11 quintali di rame, tre arresti

Castelsangiovanni, lungo la linea ferroviaria. I carabinieri li sorprendono mentre stanno caricando il materiale, destinato allo smaltimento, del valore di 4.500 euro

Immagine di repertorio

I carabinieri li hanno colti sul fatto, mentre stavano caricando 11 quintali di rame, prelevato dopo alcuni lavori lungo la linea ferroviaria tra Piacenza e Castelsangiovanni, a bordo di un camion. E per tre persone sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato. Il rame, con un valore stimato di 4.500 euro, era materiale di scarto recuperato a margine dei lavori. I carabinieri, dopo  una segnalazione, sono intervenuti trovando due persone con il rame che stavano mettendo su un mezzo pesante. Una terza persona - un dipendente della ditta della provincia di Benevento che stava eseguendo i lavori - è stato raggiunto a casa, nella zona di Ziano. Il rame era destinato allo smaltimento, ma i tre, secondo le accuse, avevano pensato di guadagnare dalla sua vendita. Portati davanti al giudice Sonia Caravelli e al pm Antonio Rubino sono stati giudicati con rito direttissimo. Due di loro, un 26enne e un 43enne entrambi nomadi sinti, difesi dall’avvocato Angelo Rovegno (Foro di Pavia) hanno risposto alle domande del giudice. Per entrambi, con precedenti penali, il pm ha chiesto gli arresti domiciliari e il giudice ha deciso per l’obbligo di firma. Il terzo, un 58enne campano, non è stato processato (è difeso dall’avvocato Zaira De Biasi) perché è stato ricoverato in ospedale dopo un malore. Gli avvocati hanno chiesto tempo per la difesa e il processo è stato rinviato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento