martedì, 30 settembre 18℃

Sesso e cocaina nel night in centro, la Procura chiude le indagini

Accuse di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione e agevolazione del consumo di stupefacenti. La polizia concluse le indagini con un blitz nel dicembre del 2010

Giacomo Londra 14 luglio 2012
6

Associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione e agevolazione del consumo di stupefacenti. Sono le pesantissime accuse ipotizzate dalla procura per le dodici persone coinvolte nell’inchiesta condotta dalla polizia nel dicembre del 2010. E per quattro di loro c’è anche l’accusa di spaccio. Il decreto di chiusura indagini è già stato spedito agli indagati. Il prossimo passo sarà la richiesta di rinvio a giudizio al giudice per le indagini preliminari. Per la nostra città, si tratta di un fatto particolare perché in questa inchiesta viene contestata l’associazione per delinquere, un accusa grave che prevede sanzioni molto pesanti se i reati verranno provati.

La Squadra mobile, coordinata dal sostituto procuratore Ornella Chicca, concluse le indagini con un blitz in un locale notturno in via Calzolai, nel dicembre del 2010. Nel locale, secondo gli inquirenti, le ragazze - quasi tutte dell’Est, molte le romene – che intrattenevano i clienti avrebbero anche offerto prestazioni sessuali, che si sarebbero consumate nel night club. A questo, va aggiunto il consumo di sostanze stupefacenti. Il locale venne monitorato a lungo, poi gli agenti eseguirono un blitz.

Per non destare sospetti, si misero in fila con alcuni clienti, riuscendo a eludere le telecamere che sorvegliavano l’ingresso. All’interno, molte giovani ragazze in attesa dei clienti. In un privé i polizotti trovarono due persone che consumavano un rapporto sessuale. Grazie anche all’intervento di un cane antidroga, vennero trovate una bustina di coca e altre tracce di cocaina sui tavolini. Secondo la Mobile, il costo delle prestazioni era di 50 euro ogni dieci minuti. E, forse, anche per questo, i poliziotti trovarono in cassa numerose banconote da 50 euro.

Annuncio promozionale

Dodici le denunce, tra cui la proprietaria, una 51enne, e alcuni suoi familiari oltre al personale che lavorava nel locale, che venne in seguito chiuso, ma che oggi è tornato in attività. La procura indagò anche una ventina di ragazze per favoreggiamento, ma al termine delle indagini le giovani vennero tutte prosciolte.

Centro Storico
prostituzione

6 Commenti

Feed
  • Avatar di Lavinia Rossi

    Lavinia Rossi Sempre la solita storia di ipocrisia italiana. Con un quartiere erotico fuori città, autogestito, finirebbero queste continue ed inutili rincorse alla chiusura e riapertura di locali fuorilegge e lo sfruttamento delle prestazioni sessuali delle solite disgraziate di turno.

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar di la bortellina

    la bortellina Santè
    A la salùd didòn di pè!!
    che bello che esistano dei posti così, li denunci e loro imperterriti riaprono...

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar anonimo di mackita mackita

    mackita mackita per alcuni criminali con associazione a delinquere ...è persino poco qualsiasi sentenza ci sara
    aggiungo mafiosi

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar di Zio Adolfo

    Zio Adolfo 50 euro ..10 minuti??? Meglio delle macchinette mangia soldi.....ogni tanto invece dei soldi..ti mangiano qualcosa !!!!

    il 15 luglio del 2012
  • Avatar di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Io sono per il sesso ..la iglior "coca"???? la gnocca bionda

    il 15 luglio del 2012
    • Avatar di CERUTI VALTER

      CERUTI VALTER Bella zio sono dalla tua parte al 100%
      Viva la gnocca

      il 16 luglio del 2012