Sit in contro la "Buona scuola" in Prefettura: «Stanno cercando di distruggerla»

Ramelli (Unione Studenti): «Matteo, noi non vogliamo questo decreto, siamo contro di te. Vogliamo una scuola democratica, sicura e realmente pubblica. Non faremo un passo indietro e continueremo a lottare»

Davide Ramelli

La protesta contro la "Buona scuola" di Renzi continua. Nel pomeriggio di martedì 19 maggio si è svolto un presidio davanti alla prefettura a cui hanno partecipato tutti i sindacati.  «Il governo - afferma Lucia Galeazzi della Cisl - si rifiuta di raccogliere le nostre proteste. Il ddl trasformerà in senso negativo la scuola italiana. Si stanzieranno risorse per le scuole private ma non per le pubbliche. Ci saranno scuole di serie A e scuole di serie B». 

«ll mio no a questa riforma - spiega Maurizio Strini del personale Ata del liceo Colombini - deriva dal fatto che questo governo non prende nemmeno in considerazione il personale Ata. L'unica volta che è stato nominato è stato per parlare di tagli, allora sì che si sono ricordati che esistiamo». 

«Per i docenti della graduatoria ad esaurimento - aggiunge Pamela D'Antico, docente della graduatoria ad esaurimento - il ruolo era un diritto mentre ora si parla di 100.000 assunzioni ma ne resteranno fuori tantissimi».  Alla manifestazione è intervenuto anche Umberto Lovattini, maestro: «Stanno cercando di distruggere la scuola. Vorrei dire una cosa a Renzi: non vorrei che questa sua ostinazione portasse un imbarbarimento di tutta la società. E lancio una proposta su cui dovremmo riflettere: come facciamo a farci ascoltare dai cittadini che sono bombardati dai media pro Renzi? Il governo non accetterà il confronto. Che cosa possiamo fare?». 
«Matteo - dice Davide Ramelli dell'Unione Studenti - noi non vogliamo questo decreto, siamo contro di te. Non vogliamo che tagli i fondi al nostro futuro. Vogliamo una scuola democratica, una scuola sicura e realmente pubblica. Non faremo un passo indietro e continueremo a lottare». 

Protesta contro buona scuola-2Giovanni Zavattoni-2Giovanni Zavattoni-2Umberto Lovattini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assassinato Rocco Bramante, il boss dei nomadi di Caorso. Rappresaglia sinti: «Presto vendetta»

  • «Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi. Rocco era un angelo: mai rubato neanche una caramella»

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Bidella arrestata per aver rapinato una collega a scuola

  • Matteo Salvini il 14 gennaio a Piacenza tutto il giorno: ecco le tappe in provincia e in città

Torna su
IlPiacenza è in caricamento