Quartiere Roma: in otto giorni tre arresti, 13 denunce, 24 irregolari e 570 persone controllate

I risultati degli otto giorni di controlli serrati nel Quartiere Roma disposti e coordinati dal questore Pietro Ostuni. In campo 62 equipaggi tra polizia di Stato (Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, Upgsp, unità cinofila di Milano), municipale, guardia di finanza (anche con un'unità cinofila antidroga) e tecnici Ausl

Tre arresti, 570 persone controllate (378 stranieri), 13 denunce a vario titolo per droga, reati contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale, 24 stranieri irregolari e portati in questura per procedere all'espulsione, una decina di esercizi commerciali passati al setaccio, due sono stati chiusi per 30 e 45 giorni (Asia Market di via Torricella e Africano Bar di via Pozzo). Lì due nigeriani avevano acquistato le bottiglie di vetro usate per aggredire e ferire due connazionali.  Questi i risultati degli otto giorni di controlli serrati nel Quartiere Roma (e non solo) disposti e coordinati dal questore Pietro Ostuni. In campo 62 equipaggi tra polizia di Stato (Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, Upgsp, unità cinofila di Milano), municipale, guardia di finanza (anche con un'unità cinofila antidroga) e tecnici Ausl. La morsa attorno al quartiere di Porta Galera si è stretta ulteriormente dopo i due gravi fatti di violenza accaduti il 31 luglio e il 5 agosto: un nigeriano è ancora ricercato, ha ferito gravemente il 31 luglio un connazionale con una bottiglia di vetro rotta.  Constestualmente ai controlli il sindaco Patrizia Barbieri ha emesso un'ordinanza che vieta la vendita da asporto e somministrazione in luoghi pubblici di bevande in contenitori di vetro nonché di alcolici in qualsiasi contenitore dalle 12 alle 7 del giorno successivo nel quartiere. Cinque le persone multate per aver trasgredito l'ordinanza. «Abbiamo il dovere di dare un segnale forte ai tanti residenti che si trovano a vivere in una zona difficile e teatro di episodi violenti e di degrado. Continueremo in questa direzione», ha dichiarato il questore. Oltre ai negozi etnici (in uno sono state riscontrate - fanno sapere dalla questura - delle gravi carenze igieniche), sono stati controllati tutti i bar della zona e negli ultimi giorni anche due locali in via Gardella e via Beati. In tutto sono stati sequestrati 3 grammi di cocaina, 18 grammi di hascisc  e due etti di marijuana (due di questi trovati in un bar), e sono stati segnalate alla prefettura come assuntori di stupefacenti 75 persone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento