Choc anafilattico dopo un morso, 36enne d'urgenza al pronto soccorso

Probabilmente un rettile la causa dall'infortunio avvenuto in un campo vicino a Ferriere dove l'uomo stata tagliando l'erba: il padre lo ha portato al posto sanitario della Cri di Farini dove ha ricevuto le prime decisive cure

L'ingresso del pronto soccorso di Farini (Repertorio)

Un uomo di 36 anni è stato colpito da un violento choc anafilattico la mattina del 14 luglio vicino a Ferriere. L'ipotesi più accreditata è il probabile morso di un rettile mentre stava tagliando l'erba in un prato. Il 36enne ha subito accusato sintomi tipici di una grave reazione allergica, ed è stato portato in fretta alla postazione sanitaria della Cri di Farini a bordo di un'auto guidata dal padre. Nella postazione del 118 della Valnure, il medico - con l'aiuto dei volontari in servizio - ha prestato subito le prime cure urgenti somministrando farmaci per bloccare lo choc. Poi è stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso di Piacenza, ma fortunatamente le sue condizioni sono poi migliorate e sarebbe già fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento