Terrore al Lidl di via Cerati: bandito spara, ruba un'auto e scappa ma si ribalta in un fossato

Terrore al supermercato Lidl di via Cerati. Un uomo con il volto coperto e con in pugno una pistola ha fatto irruzione nel negozio ha sparato un colpo in aria per minacciare i clienti e le cassiere, si è fatto consegnare l'incasso ed è scappato a piedi. Ha rubato un'auto ed è fuggito

L'auto del rapinatore fuori strada

Terrore al supermercato Lidl di via Cerati. Un uomo con il volto coperto e con in pugno una pistola ha fatto irruzione nel negozio ha sparato un colpo in aria per minacciare i clienti e le cassiere, si è fatto consegnare l'incasso ed è scappato a piedi. Ha rubato un'auto ed è fuggito.

Tutto è iniziato verso le 18 del 16 maggio, quando un malvivente con il volto coperto da una maschera e con in pugno una pistola è entrato nel supermercato Lidl di via Cerati seminando il panico tra i clienti. Con fare violento e determinato ha prima sparato un colpo in aria, poi con il calcio della pistola ha colpito alle costole una cassiera e si è fatto consegnare il denaro. Poi è scappato a piedi. Non contento, ha raggiunto il parcheggio del vicino supermercato Ld sulla via Emilia Pavese, ha puntato la pistola ad un uomo a bordo di un'auto e si è fatto consegnare la vettura. Un cittadino a bordo di uno scooter ha visto la scena, ha chiamato le forze dell'ordine e si è messo all'inseguimento del bandito fino a Borgotrebbia dove, per cause ancora da chiarire, il rapinatore ha perso il controllo del mezzo ribaltandosi in un fossato. Nonostante l'impatto abbastanza violento, è riuscito a uscire dall'abitacolo e a scappare a piedi attraverso i campi facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri e la polizia hanno rinvenuto nel supermercato un bossolo calibro 22. La cassiera ferita dal rapinatore e una cliente che per lo spavento si è sentita male, sono state trasportate dal pronto soccorso ma non si trovano in pericolo. Le forze dell'ordine hanno effettuato i rilievi del caso e avviato le indagini. Ora è caccia all'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento