«Dacci i soldi per tornare nel nostro Paese», parroco strattonato e rapinato in canonica

Prete strattonato e rapinato in canonica da due persone che si erano finte bisognose di aiuto. E' successo il giorno di Ognissanti a Vigolo Marchese. Il parroco ha accusato un lieve malore. Sul posto i carabinieri e il 118

La chiesa di Vigolo Marchese

Prete strattonato e rapinato in canonica da due persone che si erano finte bisognose di aiuto, ma che invece erano due delinquenti. E' successo il giorno di Ognissanti, a Vigolo Marchese, nel territorio del comune di Castellarquato. Due giovani, un uomo e una donna, pare nomadi, si sarebbero introdotti in canonica sorprendendo il parroco, 75enne e gli avrebbero chiesto soldi per tornare nel proprio Paese d'origine. Mosso dalla pietà e fidandosi il sacerdote ha girato loro le spalle per dirigersi verso il nascondiglio dove teneva qualche centinaio di euro per le emergenze. Improvvisamente i ragazzi gli si sono avventati contro e, dopo averlo strattonato con violenza, lo hanno rapinato del denaro, circa 500 euro. Una volta raggiunto lo scopo dell'incursione sono scappati a bordo di un'auto. Il parroco, dopo essersi ripreso dalla violenza, ha chiamato il 112. Sul posto sono arrivati i carabinieri e anche il 118: il sacerdote ha anche accusato un lieve malore in seguito allo choc. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Furgone centrato da un'auto travolge un ciclista e si schianta contro un muro: tre feriti

  • Con il tir sfonda il guard rail e precipita dal viadotto nel deposito Seta: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento