Richiedente asilo e spacciatore, patteggia e torna libero

Ha patteggiato tre mesi ed è tornato subito libero il richiedente asilo di 29 anni arrestato dai carabinieri della stazione Levante il 14 febbraio ai Giardini Margherita

Immagine di repertorio

Ha patteggiato tre mesi ed è tornato subito libero il richiedente asilo di 29 anni arrestato dai carabinieri della stazione Levante il 14 febbraio ai Giardini Margherita. Il senegalese, ospitato in una struttura sulla Caorsana, era stato bloccato dai militari subito dopo aver venduto 2,5 grammi di marijuana a un 56enne piacentino. Addosso aveva anche 75 euro in banconote di piccolo taglio, ulteriore prova che spacciasse. Difeso dall'avvocato Fabio Leggi, è comparso davanti al giudice Luca Milani e al pm Sara Macchetta: ha patteggiato tre mesi di pena ed è tornato in libertà. 

Potrebbe interessarti

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Europei di Motonautica, incidente per il campione Alex Cremona: è grave

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • Choc anafilattico dopo un morso, 36enne d'urgenza al pronto soccorso

  • Sei cani rinchiusi in mezzo a feci, rifiuti e senza acqua, la Polizia Locale li salva tutti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento