Rinnovo delle rappresentanze sindacali, Gilda: «Schede senza nomi e logo». Carabinieri alla Calvino

"Sulle schede elettorali per il rinnovo delle rappresentanze sindacali mancavano i candidati dell'associazione di docenti". Il coordinatore Pizzo annuncia azioni legali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Su richiesta della Gilda Unams (Gilda degli Insegnanti) nella mattinata del 19 aprile i carabinieri sono intervenuti nel plesso di via Stradella della Scuola Media "Calvino", dov'è stato allestito il seggio elettorale delle elezioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali dell'Istituto, che in questi giorni coinvolgono tutti i dipendenti pubblici. 

«I rappresentanti della Gilda - si legge in una nota - già  il 18 aprile si erano accorti che sulle schede elettorali non campariva né la loro sigla sindacale, né il nome dei candidati. Ciò pur avendo presentato gli atti nei termini. Dopo la singolare "scoperta", il coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma, Salvatore Pizzo, ha formalmente intimato alla commissione elettorale di sospendere le operazioni e rinnovare tutta la procedura, ma sorprendentemente si sono rifiutati anche dopo reiterati solleciti verbali».

«Pizzo - prosegue - dopo essersi recato nel seggio rilevando di persona che si stesse proseguendo in spregio alle regole, ha avvertito i carabinieri che recatisi nella sede scolastica, hanno rilevato quanto stava avvenendo. I militari hanno anche compiuto rilievi fotografici. Il coordinatore della Gilda di Parma e Piacenza, adesso invierà una diffida affinché non si proceda alla proclamazione degli eletti ed alla conseguente trasmissione dei risultati che, stando così le cose, sono falsati oltre ogni ragionevole dubbio».

Torna su
IlPiacenza è in caricamento