Riqualificazione e ammodernamento di strada Valnure: Podenzano, lavori al via

La conclusione dell'intervento è prevista entro novembre 2015. Trespidi: “Opera strategica”. Ghisoni: “Aumenterà la sicurezza sull'intero tratto”

Sono iniziati a ritmo spedito i lavori di riqualificazione e ammodernamento del tratto della strada provinciale 654R di Val Nure compreso tra la rotatoria con la strada comunale di Turro e l'ingresso del centro abitato di Podenzano per una lunghezza complessiva di 2,2 chilometri. Ad inaugurare ufficialmente l'avvio del cantiere sono stati questa mattina il presidente della Provincia di Piacenza Massimo Trespidi e il sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni.

L'intervento prevede l'allargamento della sede stradale (con la parziale copertura di tratti del corso d'acqua adiacente); la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza della strada comunale che collega al cimitero di Podenzano e, infine, la riorganizzazione del bivio con la strada comunale di Due Case. Il budget complessivo ammonta a 5 milioni di euro finanziati con fondi trasferiti dalla Regione Emilia-Romagna e destinati a strade ex statali.

“L'opera – ha sottolineato Trespidi – rappresenta il primo intervento che l'Amministrazione provinciale ha deciso di far partire ancora prima dell'annuncio dell'allentamento del patto di stabilità. Si tratta di un'opera strategica sia in materia di sicurezza sia in considerazione del forte flusso di traffico che interessa l'arteria”. “Non dimentichiamo – ha aggiunto il primo cittadino Ghisoni – che su questo tratto si sono verificati diversi incidenti, alcuni dei quali gravissimi. Non posso che esprimere soddisfazione per l'impegno della Provincia a beneficio di un'intera vallata e di diversi Comuni”.

A realizzare i lavori - che sono stati consegnati ufficialmente l'11 novembre e che si concluderanno a novembre 2015 - sarà la ditta Tmg Scavi Srl di Berbenno di Valtellina (Sondrio), rappresentata questa mattina dal direttore tecnico Andrea Boffini. Il progetto dell'opera è stato redatto dalla Provincia di Piacenza con l'impegno del responsabile unico del procedimento Stefano Pozzoli, dei progettisti Valeria Toscani, Katia Merli, Dante Solenghi, del collaboratore Guglielmo Mastromarino e del collaudatore tecnico-amministrativo Davide Marchi. “I possibili disagi sulla provinciale durante i lavori – hanno spiegato i tecnici – saranno mitigati grazie ad una controstrada che servirà a ridurre i possibili rallentamenti della circolazione stradale”. All'avvio ufficiale dei lavori di questa mattina erano presenti anche il vicesindaco di Podenzano Maurizio Grana e il responsabile dell'ufficio tecnico del Comune Gianni Maini

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Altra opera INUTILE in quanto concettualmente inefficace. Il problema CRONICO di quella strada è l'attraversamento di una miriade di paesi e frazioni, che articolano e ingabbiano il traffico veicolare su un percorso SOTTODIMENSIONATO e PERICOLOSO. Troppi incroci, attraversamenti, semafori, curve. Carreggiata troppo stretta per il volume e tipo di traffico. Risultato: basta un mezzo lento o un intervento di manutenzione stradale (anche solo la rimozione della vegetazione a bordo strada), perchè si formino pericolose code. Pericolose perchè inizia il "giochino" del "mi butto, non mi butto" di tutti quelli in coda, che devono scartare o superare "alla cieca" il mezzo che crea la coda. Per non parlare, poi, di quando nevica: il DELIRIO TOTALE; peggio della SA-RC a Ferragosto!! Poi aggiungo un'ultima riflessione: abbiamo visto nel quinquennio scorso, sperperati milioni di Euro per creare quell'aborto insulso nel tratto della Zona Industriale di Gariga e la rotonda di S. Bonico, che oltre a non aver apportato tangibili migliorie a viabilità e sicurezza, ha stretto la carreggiata, rallentato il traffico a 50Km/h, togliendo vieppiù qualsiasi spazio di sorpasso (introducendone anche il divieto). Ora, ci propongono quest'altra "pezza", tra Podenzano e le Due Case, un tratto di 2,2Km, praticamente l'unico mediamente scorrevole. E nel mentre ci introducono un'altra rotonda, per servire una strada comunale secondaria. Quindi si subordina una strada provinciale ad una comunale. Geniale. Ci dicono però che allargheranno la carreggiata.. certo, bella boiata: tra due abitati con limite dei 50km/h, con una rotonda in mezzo, mi immagino già come andrà a finire. Ed il bello di tutto questo è che NULLA si è pensato per intervenire sul reale problema, che è praticamente l'abitato di Podenzano. Quel semaforo idiota, è un cancro cronico che ammassa il traffico pendolare e diventa DISASTROSO in condizioni eccezionali. La soluzione per questa DISASTRATA provinciale, era un'opera come quella fatta sulla Strada Farnesiana tra Crocetta e San Polo che, a mò tangenzialina, tagliasse fuori gli abitati di Vigolzone, Grazzano, Maiano, Podenzano, Due Case e Gariga, con bretelle (sia da Sud che da Nord) che collegavano direttamente alla Zona Industriale dei Casoni di Gariga (dove migliaia di persone si recano ogni giorno). Tutte queste boiate e rotonde, sono soldi spesi inutilmente e peggiorano ulteriormente la viabilità su questa MULATTIERA trasformata in Statale prima e pseudo Provinciale poi. Ad adesso per 2 anni ci sorbiremo pure tutti i disagi dei lavori che - OVVIAMENTE - iniziano a ridosso dell'inverno, con pioggia, neve, nebbia e ghiaccio. SIETE DEGLI INCOMPENTENTI!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Misterioso appuntamento per scambiarsi 35mila euro, rapinatori cinesi ancora senza identità

  • Cronaca

    Omicidio di via Nasolini, Mazzarelli condannato a 14 anni e due mesi

  • Cultura

    La Salita al Pordenone chiude in bellezza, ma verrà aperta in occasioni di straordinaria importanza

  • Politica

    «Evitare i tagli della Pac e difendere la qualità del Made in Italy»

I più letti della settimana

  • Folle inseguimento con la polizia, rapinatori si schiantano con l'auto rubata

  • Travolto all'incrocio sfonda il parabrezza e finisce nell'auto: gravissimo un ciclista

  • Piomba a tutta velocità sulle auto in sosta, ferito un 30enne

  • Scopre l'ex moglie in auto con un sacerdote: finisce in rissa

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, gravissima una donna

  • «Ho rischiato di essere travolta dai rapinatori». E i cittadini applaudono la polizia: «Grazie»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento