Rissa tra appartenenti a Usb e Si Cobas nel parcheggio accanto alla Gls, otto feriti

Ci sarebbero motivi sindacali e divergenze lavorative ma non si escludono anche dissidi personali, alla base della rissa avvenuta all'alba nel parcheggio adiacente alla Gls di via Riva a Montale. Sul posto le volanti della polizia e la Croce Bianca

La polizia davanti al pronto soccorso nella mattina del 1 novembre

Ci sarebbero motivi sindacali e divergenze lavorative ma non si escludono anche dissidi personali, alla base della rissa avvenuta all'alba del 1 novembre nel parcheggio adiacente alla Gls di via Riva a Montale. La violenta lite che avrebbe coinvolto circa una decina di uomini egiziani, tunisini e nigeriani, ha provocato otto feriti lievi. Da quanto appreso gli stranieri, terminato il turno di notte nell'azienda di logistica, avrebbero litigato violentemente fino a quando dalle parole si sarebbe passati ai fatti. Pugni, calci ma anche pietre, sembra. All'arrivo delle volanti della polizia molti si erano già dileguati, mentre una parte si era spostata nei pressi di un bar a poche centinaia di metri. Lì i volontari della Croce Bianca ne hanno medicati alcuni che poi hanno trasportato in pronto soccorso, dove nel frattempo si erano radunati altri lavoratori. In tutto sono otto i feriti lievi. Gli agenti della questura stanno cercando di ricostruire l'accaduto per attribuire a ciascuno le proprie responsabilità e per risalire ai motivi esatti della rissa. Si tratta dell'ennesimo episodio violento che coinvolge i due sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento