Rivolta in carcere, magrebini contro gli agenti: processati in dodici

Resistenza, violenza e danneggiamento le accuse. I tafferugli scoppiati dopo il diniego a uno di loro di fare una seconda visita in infermeria. Tunisini, marocchini e algerini si sono coalizzati e hanno aggredito i poliziotti, ferendone 11

Una maxi rissa scoppiata in carcere dopo un diverbio tra alcuni detenuti magrebini - che aveva visto coalizzarsi tunisini e algerini - e il personale della penitenziaria, che aveva causato danni alle celle e il ferimento di 11 agenti. Con le accuse di danneggiamento e resistenza, è cominciato il 28 marzo il processo nei confronti di 12 detenuti, tunisini,  marocchini e algerini, e un piacentino (anche se la sua sembra essere una posizione marginale), accusati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Il giudice Laura Pietrasanta, pm Sara Macchetta, ha rinviato l’udienza a causa di alcune eccezioni sollevate dai difensori. Era il 15 settembre del 2016, quando un detenuto aveva chiesto di essere visitato in infermeria. La penitenziaria gli aveva detto di no, perché era già stato visitato poche ore prima. Da qui, gli squilli di rivolta che hanno coinvolto i detenuti magrebini. Tunisini e algerini hanno formato un fronte unico contro gli agenti. E’ cominciato il danneggiamento delle celle e di alcuni oggetti su cui si è sfogata la rabbia dei detenuti. La polizia penitenziaria ha faticato a riportare l’ordine, tanto che gli agenti sono dovuti intervenire con  scudi e caschi per fronteggiare i numerosi detenuti e farli tornare in cella. Al termine, 11 agenti erano rimasti feriti o contusi in modo lieve, per fortuna. Nutrita la pattuglia di avvocati che assiste gli imputati: Alida Liardo, Corrado Prandi, Lorella Farinotti, Arianna Maggi ed Elena Vincini, oltre a loro colleghi di Modena e Bologna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento