«Mancato rinnovo del contratto», i Si Cobas bloccano i cancelli di Xpo Logistics

I lavoratori, circa 73, che appartengono alla cooperativa Ge.S.I. e sono iscritti al sindacato autonomo, avrebbero scelto la linea dura del blocco per manifestare contro il mancato rinnovo del contratto con il nuovo committente. Sul posto polizia e carabinieri

Foto dal video pubblicato sulla pagine Facebook Si Cobas Piacenza

Sono durati quasi tutta la giornata del 22 novembre i blocchi dei lavoratori del sindacato Si Cobas a XPO Logistics di Pontenure che hanno impedito ad altri lavoratori e ai tir di entrare e uscire dal magazzino, e quindi di fatto hanno bloccato la produzione e la distribuzione. I lavoratori, circa 73, che appartengono alla cooperativa Ge.S.I. e sono iscritti al sindacato autonomo, avrebbero scelto la linea dura del blocco per manifestare contro il mancato rinnovo del contratto con il nuovo committente, rinnovo già avvenuto invece, pare, per gli operai di altre cooperative che lavorano all'interno del magazzino. Ad appoggiare la protesta anche alcuni operai della coop San Martino, che insieme ad altri facchini hanno partecipato ai blocchi. Si tratta in tutto di un centinaio di persone che hanno stazionato in via Mattei per tutto il giorno in attesa di un riscontro da parte dell'azienda. Nel tardo pomeriggio, dopo alcune trattative, gli hub sono stati liberati: sarebbe stato raggiunto un accordo preliminare tra le parti che si dovrebbero rincontrare nella giornata del 23 novembre per formalizzarlo. Sul posto i poliziotti della Digos e i carabinieri di Pontenure e poi quelli di Sarmato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Cade e batte la testa su una lamiera, grave una donna

Torna su
IlPiacenza è in caricamento