Si finge affittuario di terreni per avere finanziamenti Ue, la finanza scopre truffa da 70mila euro

Al termine degli accertamenti, l’imprenditore agricolo della Valtrebbia è stato denunciato per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e per utilizzo di atti falsi

Al termine di un’attività ispettiva conclusa nei giorni scorsi, i finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Piacenza, guidati dal colonnello Sergio Riolo Vinciguerra, hanno accertato come un imprenditore agricolo di Bobbio di 60 anni abbia presentato domande di contributi inserendo, nelle stesse, terreni di proprieta di terzi, acquisiti grazie a 4 contratti di affitto falsi ma apparentemente idonei a giustificarne la conduzione. Tali negozi giuridici, infatti, recavano le firme degli ignari proprietari dei terreni i quali, sentiti dai militari, ne hanno disconosciuto l’autenticità. Lo stratagemma adottato ha consentito, all’imprenditore agricolo richiedente, di ottenere illecitamente dall’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura in Emilia Romagna (Agrea.) contributi per quasi 70mila euro in danno del bilancio dell’Unione Europea. Al termine degli accertamenti, l’imprenditore agricolo è stato denunciato per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e per utilizzo di atti falsi e, sempre nei suoi confronti, è stata avanzata la richiesta di sequestro preventivo per equivalente”delle provvidenze pubbliche illecitamente percepite. contestualmente, è stata proposta all’Agrea, ente gestore della spesa, l’azione di recupero delle somme indebitamente percepite e alla Regione  l’applicazione di una sanzione amministrativa prevista dalla normativa di settore pari a quasi 40mila euro. I fatti sono stati infine segnalati anche alla procura regionale presso la sezione giurisdizionale per l’Emilia Romagna della corte dei conti di Bologna. Il servizio portato a termine dalle fiamme gialle piacentine conferma l’attenzione rivolta dal corpo alla tutela della spesa pubblica anche di origine comunitaria e al contrasto di quelle condotte illecite che, incidendo sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche, arrecano un danno ai cittadini ed alle imprese che operano nel pieno rispetto delle regole e della legalità

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • La situazione nei comuni piacentini aggiornata al 24 marzo

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento