«È l'odore di un profumo», ma in auto gli trovano 38 bustine di marijuana: arrestato 21enne

I carabinieri di Agazzano durante un controllo a Croara hanno arrestato un giovane piacentino: in auto, oltre a mille euro, nascondeva 60 grammi di stupefacenti suddivisi in 38 bustine

Nella sera dell’8 agosto un 21enne piacentino è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Agazzano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno effettuato un posto di controllo a Croara di Gazzola. Il 21enne è stato fermato a bordo della propria autovettura. Subito i Carabinieri di Agazzano hanno avvertito un forte odore proveniente dall’abitacolo: il giovane si è giustificato dicendo che il forte odore era quello di un profumo che conservava nel porta oggetti della portiera lato guidatore.

I militari hanno deciso di perquisire il mezzo ed infatti, in vari scomparti dell’abitacolo della vettura, sono stati trovati complessivamente circa 60 grammi di marijuana suddivisi in 38 bustine di vario peso: 1 grammo, 1 grammo e mezzo, 2 grammi ed una di 10 grammi. Addosso invece il giovane pusher, nelle tasche dei pantaloni, aveva un grinder con tracce della stessa sostanza stupefacente e delle cartine. Nel portafogli aveva 1.035 euro, tutti in banconote di piccolo taglio da 20, 10 e 5 euro, probabile frutto dell'attività di spaccio. In casa è stato trovato un bilancino di precisione e numerosissime bustine per il confezionamento di dosi di stupefacente. Il 21enne è stato arrestato, e dopo le formalità di rito, come disposto dal magistrato di turno, è stato accompagnato presso la propria residenza, agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento